Operazione Lungomare, riconosciuta l’associazione a delinquere per droga: altre 5 condanne

Il Tribunale di Larino ha emesso una sentenza di condanna per cinque degli imputati del processo Lungomare, vasta indagine antidroga condotta dai carabinieri e dalla Procura di Campobasso. Per tutti pene tra gli 8 anni e 2 mesi e i 4 anni e mezzo di carcere

Si è chiusa con 5 condanne, con pene fino a 8 anni e 2 mesi di carcere, la vicenda giudiziaria dell’operazione Lungomare, maxi inchiesta antidroga conclusasi nell’ottobre 2018 da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo – reparto operativo del Comando di via Mazzini a Campobasso.

Ieri sera, 29 settembre, alle 21 circa e dopo quasi sei ore di camera di consiglio, il Tribunale di Larino ha emesso la sentenza sul processo. È stata riconosciuta l’associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e sono state inflitte cinque condanne, con pene di otto anni e due mesi e i quattro anni e sei mesi di carcere. Pene molto severe anche per figure di secondo piano nell’associazione che era radicata soprattutto sulla costa molisana fra Termoli e Campomarino, come emerso nel blitz di due anni fa.

Si tratta di un importante riconoscimento del lavoro investigativo dell’Arma e della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso. La pubblica accusa ha ottenuto un risultato nientaffatto scontato in sede di processo.

Processo che nel dicembre 2019 aveva vissuto la sua prima fase, con il processo dei 17 imputati che avevano scelto il rito abbreviato. Di questi 15 furono condannati (con pena ridotta dunque di un terzo per aver scelto il rito abbreviato) e due soli erano stati assolti dal capo di imputazione ascrittogli.

Operazione Lungomare, si chiude il rito abbreviato: 15 condanne per droga