Mille spettatori e mascherine: ecco le norme anti-covid per Campobasso-Olympia Agnonese

Le regole che bisognerà osservare in occasione della partita contro i granata in programma il 4 ottobre allo stadio di Selvapiana

Mille spettatori: questo il limite di pubblico consentito per la partita di domenica 4 ottobre allo stadio di contrada Selvapiana contro l’Olympia Agnonese. Il club rossoblù si adegua all’ordinanza firmata sabato scorso dal presidente della Regione Donato Toma il quale ha fissato al 25% la capienza dell’impianto di gioco.

Il nuovo testo in vigore, però, impone alcune modifiche rispetto all’amichevole giocata a porte aperte contro il Cerignola, match che ha ricevuto un parere molto positivo delle istituzioni sia per l’organizzazione da parte della società che per il comportamento esemplare del pubblico presente. Novità che esplicita la società rossoblù in una nota stampa: “Già dalla sfida di domenica prossima contro l’Olympia Agnonese resteranno confermate le misure più importanti quali l’obbligo di indossare la mascherina per tutto il confronto, il distanziamento sociale, l’acquisto esclusivamente in prevendita del biglietto (Store Campobasso oppure on-line) con posto nominativo e assegnato dal quale non sarà possibile muoversi, il rilevamento della temperatura corporea all’ingresso e la consegna del modulo di autocertificazione relativo alle norme anti – covid, oltre ad esibire un valido documento di riconoscimento”.

Il modello di autocertificazione è scaricabile dal sito ufficiale (sscittadicampobasso.it).

Inoltre, riferiscono dal club, “l’ulteriore riduzione della capienza al 25% e – soprattutto – il divieto di allocazione in posti limitrofi anche per i congiunti di qualsiasi genere comporteranno una nuova distribuzione degli spettatori: il distanziamento sociale sarà richiesto anche a persone dello stesso nucleo familiare e, pertanto, chi ha acquistato l’abbonamento con la scelta dei posti riservati ai congiunti, dovrà recarsi quanto prima allo Store del Campobasso per scegliere o variare la propria posizione allo stadio. A causa di ciò non sarà più possibile neanche concedere l’ingresso omaggio ai minori di 14 anni: tutte le persone presenti dovranno essere munite di un valido titolo d’accesso nominativo e con posto assegnato. All’interno dell’impianto non sarà possibile introdurre striscioni, bandiere o altro materiale”.