Quantcast

Maxi frode fiscale da 7 milioni di euro, sequestrata concessionaria di auto

Una frode fiscale da 7 milioni di euro. A finire sotto sequestro una attività di rivendita di auto con sede legale a Campobasso ma sede operativa a Bojano, sebbene non più operativa da qualche tempo. I reati fiscali contestati si riferiscono agli anni 2012-2018 e vanno dalla mancata emissione di fatture all’omessa dichiarazione dei redditi fino all’Iva non versata.

E’ il risultato di alcuni mesi di indagine da parte della compagnia della Guardia di Finanza di Campobasso che ha effettuato degli accertamenti economici finanziari inseriti nell’ambito dei piani operativi del corpo delle Fiamme Gialle. In una di queste attività per il contrasto alle frodi ai traffici illeciti, anche in tempi di covid-19, i finanzieri hanno scoperto una frode fiscale con sommerso d’azienda pari a 7 milioni di euro. La società responsabile opera nel settore del commercio di autoveicoli. La frode ha portato alla denuncia del rappresentante legale pro-tempore dell’attività.

Le indagini da parte dei finanzieri e le contestazioni amministrative proseguono per accertare nei dettagli le varie responsabilità. “Il contrasto ai traffici illeciti e alle frode fiscali – fanno sapere dalla Guardia di finanza di Campobasso – con i conseguenti risvolti economico-finanziari, anche attraverso il sequestro dei proventi illeciti maturati in capo a chi pone in essere comportamenti illegali, si conferma obiettivo della mission istituzionale della Guardia di Finanza”.