Lezioni a distanza per 8 classi del Ragioneria di Termoli nell’attesa dei tamponi

La decisione della dirigente scolastica Maria Maddalena Chimisso, che ha disposto la sospensione delle lezioni in presenza per docenti e alunni di 8 classi.

A scopo puramente precauzionale e nell’attesa dei risultati dei tamponi che dovrebbero arrivare entro giovedì, il dirigente del liceo commerciale Boccardi di Termoli, la preside Maria Maddalena Chimisso, ha disposto la sospensione delle lezioni in presenza per docenti e alunni di 8 classi.

“Si tratta di un provvedimento a scopo puramente precauzionale in seguito a contatti a rischio”, precisa il capo d’istituto, che nelle ultime settimane ha lavorato senza tregua per ottemperare alle rigide prescrizioni imposte dal Ministero nelle aule scolastiche e negli spazi comuni. La didattica a distanza, affinata nel periodo del lockdown anche grazie al lavoro dei professori, sostituirà per domani e dopodomani, martedì e mercoledì, le lezioni in presenza.

Questo per tranquillizzare tutti e per evitare di favorire il contagio nel dubbio collegato ai contatti diretti con un docente in attesa di tampone. L’ambito nel quale si sta muovendo il tracciamento è sempre quello riconducibile al cluster di Portocannone, la casa di riposo dove attualmente sono 22 gli ospiti risultati contagiati e 7 gli operatori che hanno contratto l’infezione, residenti nei comuni di Termoli, Portocannone, Rotello e San Martino in Pensilis.

Intanto domani (22 settembre) niente lezioni in presenza anche per le tre classi del liceo scientifico di Termoli e per una classe terza dell’Industriale per le quali già domenica sera era stato disposto il provvedimento. Non è un obbligo del Ministero dell’Istruzione, ma una scelta fatta sulla base del principio di cautela dei dirigenti di istituto.