La scuola non riparte per tutti, Facciolla: “Sezioni primavera non riapriranno”

Il consigliere regionale denuncia i ritardi della Regione Molise a stilare i bandi per far partire il servizio nonostante i 2 milioni stanziati dal Governo nazionale

“Lunedì tutti i bambini ed i ragazzi potranno finalmente tornare a scuola. Tutti tranne i più piccoli. Le sezioni primavera infatti non riapriranno”. A denunciarlo è Vittorino Facciolla, consigliere regionale del Pd ed ex assessore alle Politiche sociali della Regione Molise.

I motivi del disservizio? “La Regione Molise – spiega – ha a disposizione due milioni di euro, stanziati dal Governo nazionale, per offrire alle famiglie il servizio delle classi primavera, nido e micro nido. Ma nell’anno scolastico 2020/2021 non ci sarà nulla di tutto questo perché l’attuale governo regionale, dimostrando per l’ennesima volta la propria incapacità, non ha ancora predisposto il bando. Per farlo sarebbe stato necessario preventivamente confrontarsi con i Comuni, che sono i beneficiari di questa azione, e tutti gli stakehoder per capire quali sono le loro esigenze”.

Quindi le famiglie non avranno a disposizione un servizio dedicato ai bambini tra i 24 e i 36 mesi, che collega il nido e la scuola d’infanzia

Vittorino Facciolla

“Questo tipo di ritardo incredibile non solo nella programmazione ma anche nell’individuare chi deve redigere il bando – l’affondo di Facciolla – stride con i modi ed i tempi della precedente amministrazione regionale quando, con metodo, si coinvolgevano ed ascoltavano le amministrazioni di tutti i Comuni molti mesi prima e, come un orologio svizzero, a settembre partivano i programmi dedicati ai più piccoli”.

L’ex assessore dunque rivendica quanto fatto dall’ex governo Frattura: “Ricordo che rendemmo biennale il servizio proprio per dare continuità all’offerta formativa e per dare ai Comuni ed alle famiglie la possibilità di pianificare gli impegni e alle donne madri la possibilità di lavorare avendo la sicurezza che i loro figli sarebbero stati accolti nelle sezioni primavera.

La nostra è un’opposizione volta al bene della comunità. Presidente, si adoperi per garantire questo importante servizio alle famiglie dei più piccoli”.