Insulti social a sfondo sessuale contro la candidata Simona Contucci. L’autrice è una ragazza

Vittima dell'attacco su Instagram la candidata sindaco nelle prossime elezioni amministrative di Montenero di Bisaccia che ha deciso di querelare la ragazza, di 19 anni, per diffamazione. Non si è fatto attendere il messaggio di solidarietà dell'avversario De Risio: "Non ha nulla a che vedere con noi"

Un attacco social volgare e che ha tutti i crismi di una diffamazione a sfondo sessuale. Succede a Montenero di Bisaccia e l’autrice è una ragazza, una donna dunque, poco più che maggiorenne che ha pensato così di denigrare via web la candidata sindaco delle imminenti elezioni comunali.

Simona Contucci sporgerà querela per diffamazione nei confronti della ragazza che nelle scorse ore ha divulgato sul suo profilo instagram un video in cui attacca pesantemente la candidata sindaco alle elezioni amministrative di Montenero.

L’autrice del video – la giovane ‘Amedeassss’ che punta lo smartphone su di sé e con gli occhi a mo’ di cartoon propina ai suoi followers un filmato di circa 6 minuti sul tema ‘elezioni comunali’ – risponde al nome di Amedea Mastronardi.

video instagram contro contucci

Al di là dei gradi di parentela e dei legami tra le due liste che si fronteggeranno i prossimi 20 e 21 settembre (la stessa Amedea dice da subito che sua zia è candidata consigliera nella lista Montenero Coraggiosa della Contucci), il video riporta alla ribalta il tema dell’odio sui social, ridotti a una sorta di vomitatoio di opinioni per nulla filtrate. Ma al tema dell’odio social se ne aggiunge un altro, anche questo onnipresente come dimostra – tanto per trovare una recente analogia, sebbene ad altri livelli – il caso che ha visto protagonista il professore dell’Università del Molise Gervasoni. Parliamo di quello della diffamazione a sfondo sessuale e che in questo caso è messa in atto da una donna per una donna.

Che la donna in questione sia giovane, sebbene maggiorenne, non fa che dimostrare quanto la deriva culturale sessista agisca in maniera trasversale. Nel video la giovane donna parla della candidata sindaca, a cui evidentemente non vanno simpatie politiche ed elettorali, utilizzando espressioni dal contenuto volgare che non riproponiamo su Primonumero.it.

La destinataria degli attacchi social ha scelto di commentare così l’accaduto sul suo profilo facebook. “Dopo una ponderata riflessione ho deciso in piena autonomia di dare mandato al mio legale di querelare per diffamazione la signora Amedea Mastronardi, figlia di Luigi Mastronardi presentatore della lista Montenero che Rinasce del candidato Sindaco Fabio De Risio.

Le accuse volgari e ingiuriose che mi sono state rivolte per mezzo di un video pubblicato su Instagram non possono essere derubricate come l’incosciente sfogo di una ragazza. Suggeriscono piuttosto l’esistenza di un ambiente familiare e politico che offre un modello ai propri appartenenti basato sull’odio, sullo svilimento e sulla denigrazione dell’avversario.

Provo una profonda tristezza nel pensare che una giovane donna abbia dovuto ascoltare cosi tante volte e in modo così convincente giudizi tanto falsi e volgari sul mio conto, da sentirsi nella tranquillità psicologica, anzi quasi nel pieno diritto, di poterli ripetere in pubblico senza alcuna remora.

La circostanza che questo attacco volgare a sfondo sessuale giunga da una donna ad un’altra donna mi amareggia in un modo angoscioso. Allo stesso tempo mi rafforza nella convinzione, anche rispetto al mio ruolo di donna, di moglie, di madre, di amministratore e di candidato sindaco, del dovere morale che ho di porre l’episodio all’attenzione dell’opinione pubblica, degli elettori e alla valutazione della giustizia”.

 

Del video, carico di insulti rivolti alla candidata Simona Contucci (e in un passaggio non è risparmiato neanche il sindaco uscente), è responsabile (e punibile) la sola diciannovenne. Chiaro che la responsabilità per l’azione non può essere ricondotta in alcun modo al candidato avversario, Fabio De Risio, nè a nessun altro.

fabio de risio

E non si è fatto attendere il commento di De Risio sull’episodio: “Solidarietà a Simona Contucci, ma no a strumentalizzazioni”

Così il candidato di Montenero che Rinasce: “Mi è arrivata nella notte la notizia di un video che ha circolato sui social, ad opera di una ragazza montenerese, che denigra e offende personalmente la mia avversaria politica, Simona Contucci.

Non condivido nulla di quanto è stato detto nei confronti della candidata avversaria, nel censurabile sfogo di una ragazza esuberante, e sul piano umano esprimo la mia piena solidarietà a Simona e il ripudio di questo tipo di comunicazione.

Voglio sgombrare subito il campo da ogni equivoco: si tratta di una questione privata che nulla ha a che vedere con il percorso che io e i miei candidati stiamo conducendo nel pieno rispetto dei valori morali e con buone pratiche di ascolto e condivisione.

Ritengo che le vicende personali vadano risolte su un piano privato e non fatte oggetto di campagna elettorale. Diffido perciò chiunque dall’associare il video e i toni di una privata cittadina a me e alla mia squadra.

Noi non portiamo odio nelle piazze e nella rete, ma un sano confronto con le cittadine e i cittadini”.