Gam, i sindacati: “Servono altri aiuti, la pandemia ha rallentato il rilancio della filiera”

Porta la firma dei lavoratori della Gam di Bojano la lettera di ringraziamento indirizzata a Papa Francesco che tramite il responsabile Caritas di Trivento, don Alberto Conti, ha invitato 10mila euro in contanti per i cassintegrati e le loro famiglie. Denaro col quale verrà acquistato materiale scolastico.

L’offerta del Papa: 10mila euro per gli operai Gam. “Compreremo libri per i loro figli, la cultura è arma di pace”

A distanza di qualche giorno dal “gesto inaspettato” di carità cristiana e solidarietà del Santo Padre, i dipendenti della filiera avicola che desiderano “continuare a vivere e lavorare accanto ai nostri figli nei luoghi in cui siamo nati” hanno chiesto di poter partecipare con un loro striscione a una delle prossime udienze in piazza San Pietro.

Intanto la vertenza va avanti: il 4 novembre scadrà la cassa integrazione per circa 200 persone che rischiano di restare senza ammortizzatori sociali. Per questo Cgil, Cisl e Uil si appellano alle istituzioni e alle forze politiche regionali e nazionali, “affinché si impegnino ognuna per le proprie competenze a salvare la Gam. Le sue sorti – leggiamo nella lettera-appello dei sindacati – sono appese a un filo sottilissimo, occorre una volontà politica di grande responsabilità per metterla in sicurezza”.

Gli impegni assunti da al tavolo del Mise l’anno scorso (sviluppare la filiera bassa avicola e implementare le attività dell’incubatorio mentre la Regione avrebbe approntato misure di accompagnamento alla pensione, di politiche attive e di autoimpiego per trovare soluzione per tutta la platea di lavoratori) sono venuti meno a causa della pandemia.

“Occorre quindi che le condizioni e le possibilità definite al tavolo del Mise vengano attualizzate ad oggi e vengano tradotte in atti concreti. Occorre, che la Giunta solleciti urgentemente, al pari delle sigle sindacali nazionali, la convocazione del tavolo ministeriale per reperire risorse necessarie a valere sull’area di crisi complessa che diano continuità di ammortizzatori sociali per i lavoratori Gam”.