In macchina con patente sospesa e 19 grammi di cocaina sotto lo sterzo: tre dominicani nei guai

L’uomo alla guida aveva precedenti di polizia e non avrebbe potuto mettersi al volante. Denunciati lui e gli altri due connazionali che erano in auto

La pattuglia della polizia stradale stava svolgendo, un ordinario servizio di controllo, lunedì scorso 14 settembre lungo la Statale 16 in territorio di Termoli, quando l’alt scatta per un’auto che proveniva da San Severo.

Alla guida un uomo di origini dominicane, residente in provincia di Chieti. Gli agenti chiedono i documenti a tutte e tre le persone a bordo, tutte dominicane, e iniziano il controllo alla banca dati ma qualcosa non torna.

L’uomo al volante, fra l’altro, appare particolarmente agitato. Nel suo passato ci sono vari precedenti di polizia e patente sospesa per udo di droghe. Così gli uomini della polstrada decidono di approfondire e procedono con una perquisizione. Subito dopo l’ispezione arriva l’esito positivo: sotto allo sterzo c’erano 19 grammi di cocaina all’interno di una bustina trasparente in cellophane. La droga, verosimilmente, era stata appena acquistata a San Severo.

I tre dominicani vengono portati negli uffici della polizia stradale e dei fatti viene informata la Procura di Larino competente per territorio all’atto del fermo. Dopo le verifiche del caso, vengono denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti, mentre la droga è sequestrata.

Inoltre la Polstrada di Campobasso e il personale del Distaccamento di Termoli dispongono il fermo amministrativo dell’auto ai fini della confisca, nonché la revoca della patente per l’uomo alla guida. Infatti la patente gli era stata sospesa ma il dominicano aveva ignorato il provvedimento. Per lui anche una multa che in questi casi può andare da 2050 a 8200 euro.