Alle 19 in Molise ha votato quasi il 30% alle Comunali, meno del 25% al referendum

Il dato italiano è superiore: ha votato circa il 37% alle Comunali e quasi il 30% per il referendum

Ecco i dati sull’affluenza aggiornati alle ore 19, come rilevati dal Ministero dell’Interno e dalle Prefetture.

Per quanto riguarda le elezioni amministrative, che riguardano 11 Comuni della provincia di Campobasso e 9 di quella di Isernia, si rileva un’affluenza media in regione del 29,93% (il dato alle 12 era inferiore al 12%). In Italia per le Comunali ha votato complessivamente il 37% circa degli elettori.

In provincia di Campobasso il dato è superiore a quello della provincia pentra, 30,26 vs 29,46. L’affluenza alle 19 a Bojano era del 33,78, a Montenero di Bisaccia del 30,21. La percentuale minore nel comune di Casalciprano, ferma a 17,8.

Nella provincia isernina invece il dato più basso di tutti e 9 i comuni al voto è stato quello di Agnone (23,02%). Di contro è stato molto alto nei comuni di Conca Casale (superiore al 43%) e Pozzilli (41,7%).

 

Quanto invece al referendum costituzionale, l’affluenza è stata più bassa, probabilmente perchè ha risentito dei tanti Comuni e delle tante Regioni in cui non si votava per le altre consultazioni. Il dato molisano è inferiore a quello nazionale. Se quest’ultimo si attesta alle 19 intorno al 30% (con punte molto basse solo nelle due Isole Maggiori), nella nostra regione si ferma al 24,30.

Per il referendum sul taglio dei parlamentari si è votato di più nella provincia di Isernia (26,22%) rispetto a quella di Campobasso (23,57%). Quanto a quest’ultima, ad emergere è stato anche in questo caso il comune di Roccavivara, dove si è recato alle urne il 62,5% degli elettori. Il dato più basso invece a Larino (6,66%). Percentuali simili a Termoli (23,39%) e Campobasso (23,37).