Abruzzo digitale: una realtà che cambia

Più informazioni su

    La Rivoluzione Digitale è arrivata in tutto il Paese, il modo forse è stato un pò forzato ma oggi è un dato di fatto tutte le realtà che hanno scelto la svolta virtuale aprendosi al nuovo mercato della rete hanno sicuramente ottenuto successi importanti. Dalle nostre parti si inizia a lavorare per un concetto nuovo molto più ampio di quello già noto. E’ passione start up e nuove idee tra cui ovviamente le applicazioni.

    E’ ormai un dato di fatto: le app sono utili, possono salvare la vita e sono importanti per chi vuole stare meglio e avere tempo libero per altre cose da fare. Intanto è ormai noto che sarà Pescara a ospitare la Digital Valley d’Abruzzo un Polo Digitale abruzzese con un campus completamente innovativo. Una realtà che deve diventare molto importante in particolare in un contesto come il nostro.

    Digitale: la visione che cambia la realtà

    Il mondo digitale attira un po’ tutti anche in Abruzzo, basta pensare quanti sono tutti coloro che per curiosità o passione hanno provato almeno una volta a curiosare su https://casinoonline.it/. Il gioco digitale dimostra che l’innovazione può essere un’ottima strategia per riuscire ad avere ottimi introiti sfruttando l’impalpabile mondo digitale eppure dalle nostre parti c’è ancora tanto da fare. Ad oggi però il digital divide o divario digitale in Abruzzo è ancora molto alto.

    Purtroppo durante questi ultimi sei mesi ci siamo accorti come la nostra regione non sia supportata da un’ottima rete internet ed in alcune aree è tutto molto complicato. In ogni caso è anche vero che il territorio della regione Abruzzo soffre sicuramente meno rispetto a regioni come Basilicata, Molise e Calabria dove sia la rete tradizionale ADSL che la fibra ma anche semplicemente la rete dati da mobile è molto peggiore. Secondo un recente studio risulta che il 72% delle famiglie abruzzesi ha accesso a Internet tenuto conto che la media europea è del 79% non siamo messi poi così male.

    In realtà in Abruzzo ad usare il web sono le aziende che scelgono di scoprire il mondo al di là dei confini nazionali. Crescono in modo importante coloro che apprezzano la digitalizzazione di impresa infatti di pari passo è cresciuta la necessità di accesso alla rete da parte delle grandi imprese abruzzesi ed infatti anche qui in media nazionale il 99% delle grandi aziende è in rete mentre le PMI restano ferme al 60. C’è ancora tanto da fare.

    Tutto il digitale dell’Abruzzo

    In Abruzzo sono tantissime le realtà che hanno deciso di puntare sul digitale anche per essere più vicini a clienti e non solo. Nel campo della formazione è importante ricordare le attività online dell’ITS Sistema Moda di Pescara che da poco ha aperto un corso post-diploma gratuito riservato a 25 allievi per la figura del Sarto Digitale 4.0, importante idea per quanto concerne il settore moda ed impresa.

    Dalle nostre parti però ad essere il vero volano dell’economia è la campagna ed allora superare il digital divide tra campagna e città diventa fondamentale. Portare ovunque la banda larga è una necessità primaria. Coldiretti insieme a TIM e Bonifiche Ferraresi hanno stipulato un importante accordo che vede tutti impegnati nella maggior diffusione del web. Internet e la digitalizzazione di impresa è fondamentale in un comparto come quello agricolo è qui infatti che si deve puntare per tenere alla competitività del Made in Italy agroalimentare partendo ,dal commercio elettronico all’ottimizzazione dei processi, per ottenere un incremento di produttività accompagnata dalla riduzione dei costi e a favore della sostenibilità ambientale

    Abruzzo riparte con il digitale

    La nostra regione si attrezza per il nuovo normale in modo formidabile è proprio nella nostra terra che parte il primo corso gratuito in export e comunicazione digitale per i percettori di reddito di cittadinanza, si tratta del progetto nazionale “Ri-parti con l’Export”, inserito nel Patto per l’Export promosso dal ministero degli Affari esteri. Anpal servizi e Ice-Agenzia per la promozione all’estero hanno creato un’interessante un corso di formazione per generare competenze nel settore dell’export. Il corso è speciale: infatti ci possono partecipare solo coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza. Il bando è online da qualche giorno ed infatti il “Corso di specializzazione in export & comunicazione digitale per l’estero (marketing manager)” della durata di circa 330 ore di formazione in aula con stage di 2 mesi è rivolto a soggetti con massimo 40 anni. Non solo questo corso ma ci dovrebbero essere fondi sufficienti e, si spera, candidature, per un’ulteriore sessione formativa molto importante Corso in marketing internazionale e digitale (addetto export) della durata di circa 420 ore di formazione in aula.Ci sono ancora un paio di giorni di tempo per fare domanda, infatti, le domande di partecipazione possono essere presentate entro le ore 12 del 21 settembre, inviando la domanda all’indirizzo di posta elettronica certificata dpg018@pec.regione.abruzzo.it, specificando nell’oggetto della pec la dicitura “Talenti del Rdc” e indicando il Centro per l’impiego di propria appartenenza.

    Più informazioni su