Quantcast

3 casi in paese, tamponi anche su alcuni bambini. A Gambatesa apertura scuola rinviata al 22

A Gambatesa sono in corso accertamenti epidemiologici che riguardano anche studenti della scuola primaria e dell'infanzia. I bambini al momento sono in isolamento fiduciario ma, per precauzione, il sindaco ha deciso che la prima campanella non ci sarà prima del 22 settembre

C’è anche Gambatesa tra i comuni molisani che non riapriranno le porte delle scuole il 14 settembre. E il motivo è che oltre ai 3 casi di positività al Sars-Cov-2 emersi nelle ultime ore ci potrebbero anche essere dei bambini contagiati.

Per ora nulla di certo, ma l’Autorità sanitaria sta indagando e procedendo con i test epidemiologici del caso cui sono stati e verranno sottoposti, anche, alcuni bambini. La decisione di sospendere le attività didattiche per farle ripartire il 22 settembre (dopo le elezioni) è stata presa ieri dal primo cittadino, Carmelina Genovese, che con ordinanza n. 24 del 12 settembre ha stabilito che lunedì non suonerà alcuna campanella. Né alla scuola dell’infanzia, né alla primaria né alla scuola media.

E il motivo è che sono in corso accertamenti epidemiologici che riguardano anche i bambini della scuola primaria e dell’infanzia, che allo stato attuale sono sottoposti ad isolamento fiduciario in attesa dell’esito dei test epidemiologici. Ma il responso non si avrà prima di lunedì e dunque per il 14 settembre “non sarà possibile avere un quadro clinico chiaro in ordine ad eventuali contagia e alla loro estensione” e che “in caso di accertata positività dei soggetti sottoposti o ancora da sottoporre a test epidemiologici, la mappa dei contatti da monitorare potrebbe essere anche più estesa”.

Il sindaco, consultandosi con il dirigente scolastico dell’Istituto omnicomprensivo del Fortore Riccia-Sant’Elia e con il dirigente medico del Distretto sanitario di Riccia-Dipartimento di prevenzione, ha ritenuto di dover adottare questa misura di natura precauzionale per prevenire il rischio di trasmissione del virus in ambito scolastico. Decisione dettata anche da due ulteriori considerazioni: le scuole primaria e secondaria di primo grado sono situate nello stesso edificio e il trasporto scolastico dei bambini frequentanti le due scuole viene effettuato con un unico mezzo. In più, l’edificio scolastico delle scuole primaria e secondaria di primo grado è anche sede dei seggi elettorali per le consultazioni referendarie.

Troppe le incognite e soprattutto i rischi: a Gambatesa si tornerà a scuola il 22 settembre.

Si allunga dunque la lista dei comuni e delle scuole in cui non si ricomincerà con le lezioni il 14 settembre. I primi a decidere in tal senso erano stati Rionero Sannitico e Cerro al Volturno, nell’isernino. Stessa sorte per la ‘Montini’ di Campobasso che ieri ha deciso di slittare di 3 giorni la riapertura.