Virus, nessun nuovo contagio. Ricerche a tappeto per 32 tunisini fuggiti dallo Sweet Dreams

Ultimato il conteggio degli ospiti che durante la notte si sono allontanati dalla struttura di accoglienza, violando l'isolamento fiduciario in attesa di tampone. Sono 32 complessivamente i giovani tunisini sulle cui tracce sono le forze dell'ordine. Intanto oggi una notizia positiva: i contagi sono fermi, non ci sono altre diagnosi di infezione.

Non ci sono nuovi contagi da Sars-CoV-2 in regione oggi 3 agosto. Dopo i due migranti risultati positivi l’altro ieri, e ospiti della struttura di accoglienza di Campolieto, e i due campobassani (cluster venezuelano) di ieri, oggi i 127 tamponi hanno dato tutti esito negativo.

Non si allargano dunque i cluster di importazione (quello venezuelano del capoluogo e quelli legati ai rientri dal Kosovo a Pesche ed Isernia). Tantomeno sono risultati positivi altri migranti, arrivati in 171 venerdì scorso in Molise dall’hot spot di Agrigento.

Due di questi, di nazionalità tunisina, sono risultati positivi al tampone oro-faringeo nella giornata di sabato. E i timori si sono presto diffusi nel centro di Campolieto, dove i due sono ospitati.

Ma a destare preoccupazione oggi è l’allontanamento (nonostante la quarantena fiduciaria cui avrebbero dovuto sottoporsi) di 32 ragazzi dal centro Sweet Dreams di Campomarino che nottetempo si sono dileguati.

Il conto dei migranti che durante la notte si sono allontanati, a piccoli gruppi, dallo Sweet Dreams di Campomarino, è stato infatti aggiornato. Non 19, come in un primo momento si era detto, bensì 32. La conferma arriva direttamente dagli uomini della Digos, che coordinano le ricerche a tappeto sul territorio non solo basso molisano. La segnalazione è stata inoltrata infatti alla prefettura di Campobasso e alle prefetture di tutte le regioni limitrofe. Vane finora le ricerche delle Forze dell’Ordine. Inoltre fonti interne alle forze dell’ordine riferiscono che due migranti che si sarebbero allontanati anche dal Cas di Campolieto. 

La Questura di Campobasso sottolinea come siano “in corso ricerche coordinate dalla Questura, con l’ausilio dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Ferroviaria  e della Polizia Stradale, per il rintraccio degli stessi ai fini del ripristino della quarantena fiduciaria e delle conseguenti sanzioni amministrative per la mancata ottemperanza. Sono state intensificate le misure di vigilanza alla predetta struttura (Sweet Dreams), sia interne da parte dei gestori che esterne, di competenza delle forze dell’ordine. Si rappresenta, infine, che tutti i migranti allontanatisi sono risultati negativi al tampone per la diagnosi Covid-19, effettuato lo scorso 31 luglio dall’Asrem”.

Secondo la ricostruzione i giovani tunisini avrebbero utilizzato uscite secondarie e perfino le finestre per portarsi all’esterno della struttura, che peraltro si trova in una zona frequentata, incrocio fra area commerciale con negozi e iperstore e svincolo per il lido balneare di Campomarino. Qui far perdere le tracce è un gioco da ragazzi, in quanto non è un posto isolato dove diventa facile individuare persone che si allontanano a piedi.

A quest’ora i giovani migranti potrebbero essere arrivati anche in Puglia – come si sospetta – o altrove, e d’altronde la loro non è considerabile alla stregua di una evasione. Si trovavano infatti in quarantena, e qualora dovessero essere rintracciati scatterebbe la sanzione per la violazione dell’ isolamento fiduciario, ma nulla di più.

Episodi simili sono già accaduti in Sicilia, dove la settimana scorsa sono state registrate fughe di massa da parte dei nuovi migranti economici che raggiungono le coste siciliane proprio dal nord Africa. È improbabile che possano ottenere un permesso di soggiorno o l’asilo politico e loro, che evidentemente ne sono consapevoli, preferiscono in alcuni contesti strade alternative.

Da questa mattina, quando è stata fatta la scoperta nella struttura di Campomarino che ospita 83 migranti, le forze dell’ordine attraverso polizia e carabinieri hanno cominciato una ricerca capillare soprattutto nelle stazioni degli autobus e dei treni. I risultati, fino a questo momento, non hanno dato frutti. Tutti e gli 83 ospiti dello Sweet Dream erano stati sottoposti al tampone da parte della Asrem venerdì scorso, giorno del loro arrivo sulla costa molisana. Il tampone aveva dato esito negativo ma in considerazione del contatto avuto con due migranti trovati invece positivi, entrambi alloggiati a Campolieto, si sarebbe dovuto ripetere su tutti entro la settimana, per fugare gli ultimi dubbi di avvenuto contagio.

 Da qui derivano anche i timori già espressi dall’amministrazione comunale di Campomarino attraverso il sindaco Pier Donato Silvestri, che parla di “grave leggerezza” e di “cattiva gestione dell’emergenza”. Intanto domattina il comune rivierasco depositerà davanti ai giudici del Tribunale Amministrativo Regionale il ricorso anticipato la settimana scorsa contro la decisione presa su scala nazionale, che vede anche il Molise tra le regioni coinvolte nel piano straordinario di accoglienza.

Questo l’ultimo bollettino dell’Asrem:
– 33 i casi attualmente positivi (26 nella provincia di Campobasso, 7 in quella di Isernia e 0 di altre regioni)
– 477 sono i tamponi positivi (390 nella provincia di Campobasso, 67 in quella di Isernia e 20 di altre regioni)
– 27197 i tamponi eseguiti di cui 25568 negativi. 1152 i tamponi di controllo
– All’ospedale Cardarelli di Campobasso i ricoverati sono 1: 1 in Malattie e 0 in Terapia Intensiva
– Sono 33 i pazienti in isolamento domiciliare (33) o dimessi dalla struttura ospedaliera in quanto asintomatici e clinicamente guariti (0)
– 421 pazienti dichiarati ufficialmente guariti (348 della provincia di Campobasso, 55 di quella di Isernia e 18 di altre regioni)
– 23 i pazienti deceduti con Coronavirus (16 della provincia di Campobasso, 5 di quella di Isernia e 2 di altra regione)
– 555 le visite domiciliari effettuate dalle Usca (303 Bojano, 107 Larino e 145 Venafro)
– 46 soggetti in isolamento e 2 in sorveglianza

Questa la mappa aggiornata del contagio in Molise:
CAMPOBASSO 24 – ISERNIA 4 – PESCHE 3 – CAMPOLIETO 2