Soppresse due corse pomeridiane Campobasso-Isernia, disagi per i pendolari

Alcuni utenti lamentano l’eliminazione dei pullman sostitutivi delle ore 18.01 e delle 19.38: “Tra le 17.35 e le 20.20 c’è un vuoto di quasi tre ore” lamenta Agostino che ha l’abbonamento annuale “ma sono costretto a prendere la macchina”. Da Trenitalia confermano le soppressioni ma solo per il periodo estivo, in virtù di una minore presenza di utenti sui mezzi.

Alcuni pendolari che quotidianamente raggiungono Campobasso da Isernia e dintorni lamentano disagi legati alle soppressioni di orari cruciali. Da qualche giorno, infatti, non esistono più due corse pomeridiane che erano molto comode per chi stacca da lavoro e fa in tempo a ‘prendere’ il mezzo delle 18.01 o, al più tardi, quello delle 19.38. Si tratta di viaggiatori che utilizzano il pullman sostitutivo predisposto da Trenitalia durante il periodo in cui si svolgeranno i lavori di elettrificazione della linea Roccaravindola-Isernia-Campobasso.

 

Entrambe le corse sono infatti state cancellate per la concomitanza della stagione estiva. I tempi? Qualche settimana, non di più. Ma i cittadini si appellano a chi di dovere, Trenitalia in primis ma anche Regione Molise, per ripristinare quanto meno una delle due corse. “Anche perché dalle 17.35, orario del treno che porta a Vairano, fino alle 20.20, ultima corsa che permette di raggiungere la provincia di Isernia, c’è un vuoto di quasi tre ore” denuncia Agostino che ogni giorno utilizza il treno avendo l’abbonamento.

 

Ma con questi orari sicuramente scomodi sia per i dipendenti statali che privati, “sono costretto a prendere la macchina per evitare di perdere il treno e di ritrovarmi con le mani in mano fino alle 20.20” aggiunge. E questo è sicuramente un danno: “Invece di risparmiare vengo fortemente penalizzato avendo una tessera annuale”.

 

Facendo un po’ d’ordine, fino a qualche giorno fa da Campobasso era possibile raggiungere Isernia con il servizio sostitutivo grazie alle corse pomeridiane delle 17.35 (Vairano), delle 18.01, delle 19.38 e delle 20.20. Attualmente sono rimaste la prima e l’ultima. Quelle intermedie, che poi fanno riferimento alle corse Campobasso-Napoli e Campobasso-Roma, sono state invece soppresse.

 

E gli autobus di linea? Alle 17.35 ne parte uno che fa tappa nei vari paesi. Nello stesso orario del ‘sostitutivo’. Quindi non cambia nulla per chi vorrebbe invece una corsa che sia una via di mezzo tra le 17 e le 20. Anche perché il successivo c’è alle 20.20. Questo provoca un inevitabile aumento del traffico sulle strade, dal momento che molti pendolari che preferiscono prendere l’auto.

 

Anche la mattina, da Isernia, è stato soppresso il treno delle 7.40, ma solo per una ventina di giorni. Da Trenitalia confermano la soppressione delle corse che ci sarà solo per il periodo estivo, dunque il disagio durerà qualche settimana. La decisione è stata anche presa anche in virtù della minore presenza di utenti sui suddetti mezzi.