Protesta contro il decreto Semplificazioni: “Consente il gasdotto nel bosco Corundoli”

Domenica 2 agosto, a partire dalle 9, si svolgerà un sit-in sul litorale nord di Termoli (spiaggia libera lato Cala Sveva) da parte del Comitato “I Discoli del Sinarca”, Fridays For Future Termoli, Trivelle Zero Molise e Termoli Bene Comune – Rete della Sinistra.

L’intento è “sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione alle problematiche ambientali che affliggono il nostro territorio (inquinamento marino, trivelle, gasdotti) e per contestare il decreto Semplificazioni. Quest’ultimo è l’ennesimo favore che la politica ha deciso di accordare alle società che operano nel settore dei combustibili fossili, alla faccia della tanto sbandierata rivoluzione green”.

locandina per il clima fuori dal fossile

Il riferimento è anche a una questione strettamente locale. “In particolare, il decreto in questione consentirà il passaggio di gasdotti anche in aree gravate da uso civico come il bosco Corundoli di Montecilfone. Se il decreto in questione venisse convertito in legge dal Parlamento, il gasdotto San Salvo-Biccari, il cui iter autorizzativo è alle battute finali, attraverserebbe il bosco Corundoli nonostante il diniego da parte della Comunanza Agraria che i cittadini hanno deciso di riattivare. Rivolgiamo un appello a tutti i parlamentari molisani affinché questi ultimi si oppongano alla conversione in legge di questo scellerato provvedimento”.

La manifestazione si inserisce nell’ambito della Campagna nazionale “Per il Clima, fuori dal Fossile”.