Quantcast

Joe Bavota torna sul palco, alle Tremiti primo concerto dopo lo stop

Ritorna alla grande, dopo lo stop obbligato per via del Covid 19, il cantante Joe Bavota con un mega concerto per ricordare l’indiscusso ed indimenticato Re del Rock&Roll Elvis Presley.

Appuntamento stasera 16 agosto in occasione dell’anniversario della sua scomparsa. Joe Bavota, suo interprete e sosia, pur con tutti gli impedimenti di carattere sanitario e burocratico dovuti al virus, non poteva esimersi dall’onorare il suo mito almeno nell’anniversario dalla sua morte.

Infatti l’Elvis Remember Tour è stato bloccato e con esso le oltre 50 tappe italiane del That’s America fiere che ormai Joe portava nelle diverse città italiane come Napoli, Bologna, Roma, Torino, Udine, Carrara, Cagliari da oltre due anni. Dunque è possibile realizzare solo eventi di piccola portata dove non si può portare Elvis in tutta la sua grandezza. Da febbraio, prima del lockdown, Joe è rimasto fermo, cancellando a malincuore ogni esibizione anche estera come Germania e Ungheria. Tuttavia, con molti sacrifici, si è riusciti ad organizzare almeno la data storica del 16 agosto (anniversario dalla sua morte).

joe bavota

Il concerto, quest’anno, era previsto al porto di Manfredonia ma è stato rinviato al 2021 e quest’anno con la collaborazione della pro loco di Tremiti si è riusciti finalmente ad organizzare l’anniversario in versione soft con l’evento “Magica Notte Sotto le Stelle” nello splendido scenario dell’isola di San Nicola.

Il concerto, in versione acustica, ristretto per pochi intimi distanziati e con mascherina in ossequio alle norme vigenti, offrirà la possibilità di rivivere le più belle canzoni del re del rock dagli anni 50, 60 e 70. Con Joe Bavota ci sarà il chitarrista storico Andrea Filippis e Santino Stinziani per ripercorrere la storia di Elvis in una versione più familiare con i brani, la storia, l’abito aloha e foto cartoline ricordo per i presenti. Ringraziando la Pro Loco Tremiti e lo sponsor ufficiale da due anni la Samples di Asti che, anche per il 2021 ha rinnovato la fiducia e rende possibile cofinanziare tutti gli eventi compreso questo unico concerto.

joe bavota

Per concludere Joe Bavota non dimentica di “dedicare questo live a tutti gli eroi che ci hanno aiutato, ai medici, infermieri, farmacisti, alle forze dell’ordine, a tutti i volontari, ai giornalisti che ci hanno informato sul questo male oscuro, a tutto il personale impiegato nell’organizzazione e nella coordinazione di tutto in questi duri mesi di lockdown e a tutti coloro che non sono stati citati ma che hanno agito con il cuore nel silenzio come gli autotrasportatori che ci hanno rifornito di alimenti e naturalmente, un pensiero va a tutte le persone che hanno perso la vita a causa del virus. Questo concerto, più sobrio, senza la limousine, senza una grande equipe, senza spettacolari effetti scenici, non è dovuto soltanto alle norme in vigore anti Covid, ma anche per rispetto alle tante vittime che ci hanno lasciato perché le immagini strazianti della fila di camionette dell’esercito di Bergamo non ci abbandoneranno mai. Nella speranza di sconfiggere questo virus e di riprendere la tournée in tutto il suo splendore nel 2021 piena di novità per cui si sta già lavorando”.