Estemporanea di pittura, premiati i tre migliori dipinti

Più informazioni su

Si è svolta domenica scorsa 9 agosto la 12esima edizione dell’Estemporanea di pittura curata dall’artista sammartinese Enzo Cupaioli, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Martino in Pensilis.

Accolti tra le vie del paese 24 artisti provenienti da diverse regioni italiane, che provvisti di pennello e colori hanno riprodotto su tela la loro ispirazione artistica.

“Comè cè faceva ‘nà votè”, il tema proposto ai pittori che con interpretazione personale hanno immortalato, mestieri, usanze, e tradizioni di un tempo passato. Unanime il parere della giuria nella scelta delle tre opere vincitrici.

Primo classificato Michele Inno di Isernia. “L’autore – si legge nel giudizio – coglie pienamente la rappresentazione in chiave contemporanea del tema proposto. L’artista ha trattato il soggetto in modo espressivo nella tecnica pittorica.

La composizione in primo, secondo e terzo piano mette l’accento sulla scena del primo piano, lasciando una libera interpretazione allo spettatore riguardo la macchia centrale che colpisce ed interroga”. (foto sopra)

estemporanea di pittura san martino

Secondo classificato Antonio Mazziale di Campobasso (foto dipinto qui sopra). “Il formato rettangolare con una composizione verticale e di colore acrilico monocromatico viene realizzato con un fondo ricoperto da uno sfumato che pone l’accento su due colori: blu e rosso intensi. Il soggetto è rappresentato dai simboli dell’agricoltura tradizionale di un tempo passato, mentre le due sfere ci riportano al presente”.

Terzo classificato Fabio Castellaneta di Taranto. “L’artista interpreta il quadro su quadro, con l’effetto compositivo di un manifesto attaccato al muro. La tecnica pittorica scelta è olio applicato alla spatola, che fa risaltare la pittura. La composizione del quadro su tre piani mette l’accento sul personaggio principale che evoca mestieri antichi, con rappresentazione sullo sfondo del nostro paesaggio agricolo collinare L’accostamento e la scelta dei colori risulta efficace ad evocare i colori dei materiali utilizzati nel passato per la costruzione del paese. Un lavoro sulla luce ed un effetto di prospettiva e profondità, dà come risultato un’immagine di tempi passati, come una vecchia foto”. (qui sotto l’immagine del dipinto)

estemporanea di pittura san martino

I dipinti degli artisti sono in mostra nella sala espositiva di piazza Umberto I da lunedì 10 a venerdì 14 agosto (ore 19-20,30 e 21,30-24).

Più informazioni su