Bambino di 11 anni colto da infarto, trasferito all’ospedale pediatrico di Napoli: è in prognosi riservata

E' stato colpito da un arresto cardiaco mentre era nella sua cameretta. Trasportato al Veneziale di Isernia, i medici lo hanno stabilizzato e trasferito con la staffetta della Polstrada all'ospedale partenopeo. Gli operatori della Rianimazione stanno facendo il possibile per salvarlo

Tutta la provincia di Isernia in apprensione per le sorti di un bambino di 11 anni ricoverato in ospedale per un infarto che lo ha colpito questa mattina – mercoledì 5 agosto – mentre era ancora nella sua cameretta.

Il piccolo ha avvertito il malore attorno alle sette e ha chiesto l’aiuto dei genitori che spaventati e allarmati hanno immediatamente attivato i soccorsi.

L’ambulanza di “Isernia soccorso”, giunta presso l’abitazione nell’hinterland di Venafro, ha trasferito l’undicenne al “Veneziale” dove i medici hanno fatto il possibile per stabilizzarlo rianimandolo continuamente a causa degli arresti.

Dopo che rianimatori e cardiologi dell’ospedale isernino sono riusciti a riprenderlo, è stato disposto in urgenza il trasferimento all’ospedale Santobono di Napoli. L’ambulanza quindi è partita dal Veneziale scortata da un equipaggio della polizia stradale del capoluogo pentro. Grazie al quale gli operatori sanitari hanno impiegato meno di un’ora per percorrere il tragitto dell’autostrada dal casello di Caianello fino al Santobono.

Nel nosocomio napoletano era già pronta la macchina dei soccorsi che aspettava il piccolo paziente in condizioni critiche. Ora si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione la sua prognosi è riservata.