Anticrimine, emesse 29 misure di prevenzione. 8 persone allontanate dal Molise

Sono complessivamente 35 le misure di prevenzione prese tra il 1° luglio e il 10 agosto dal questore di Campobasso Giancarlo Conticchio nei confronti di persone già note alle forze dell’ordine. Di queste 35, nell’ambito della prevenzione e del contrasto al fenomeno della violenza domestica e di genere, previa istanza di ammonimento ed esperimento della relativa istruttoria, cinque sono state rigettate: l’Autorità giudiziaria non ha ravvisato la sussistenza dei presupposti legali per l’emissione della misura.Un procedimento invece è stato archiviato.

Invece 29 persone sono stati destinatari di misure di prevenzione previste dal vigente Codice Antimafia.

E poi sono stati emessi 21 avvisi orali, di cui 5 con alcune prescrizioni (previste dall’art. 3 n. 4 del Decreto Legislativo 06.09.2011 n. 159).

Infine, otto persone non potranno avvicinarsi a sei comuni molisani: sono stati raggiunti dal foglio di via obbligatorio, emesso in base all’articolo 2 del Codice delle leggi antimafia. In base ai provvedimenti emessi, le due persone non potranno più ‘mettere piede’ a Montorio, altrettante a Bojano e altre due a Vinchiaturo. Altre tre persone non potranno tornare a Toro, Termoli e Campomarino.

“Procede incessante l’attività dell’Anticrimine in termini di misure di prevenzione nei confronti di consorterie criminali che intendono perseguire loschi interessi sul territorio molisano”, il commento della Questura.