Altri due positivi a Campobasso su 83 tamponi: salgono a 26 i contagi del cluster venezuelano

Aumenta il numero dei casi registrati all'interno del focolaio legato alla parrocchia di Sant'Antonio di Padova di Campobasso: ci sono due nuovi positivi asintomatici. Invece continuano la quarantena obbligatoria i migranti arrivati in Molise: alcuni di loro hanno provato a fuggire dallo Sweet dream ma sono stati subito ricondotti nella struttura.

Aumentano i contagi relativo al cluster venezuelano di Campobasso. Ci sono due persone positive in più sugli 83 tamponi processati dall’Azienda sanitaria regionale nelle ultime 24 ore. Il primo dei focolai di importazione scoppiato in Molise (gli altri due sono legati alla comunità kosovara che vive a Pesche e a Isernia, ndr) quindi continua a crescere dal punto di vista dei nuovi contagiati.

Le due persone che hanno contratto l’infezione da Sars-Cov -2 sono legate alla parrocchia di Sant’Antonio di Padova del capoluogo che ospita la famiglia dei venezuelani dallo scorso 7 luglio. Sono asintomatiche e non hanno per ora particolari problemi di salute. E come da prassi anche in questo caso l’Asrem sta ricostruendo la catena dei contatti.

L’unica persona ricoverata nel reparto di Malattie infettive è uno dei kosovari di Pesche. Nel piccolo centro alle porte di Isernia, così come nel capoluogo pentro, i focolai restano stabili. Complessivamente in Molise ci sono 33 persone che hanno contratto il covid.

Né ci sono nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 tra i 171 migranti che sono arrivati in Molise e sono attualmente ospiti dei centri di accoglienza di Campomarino, Isernia e Campolieto. Proprio nel Cas che si trova sulla vecchia statale 87, ieri sono risultati positivi al nuovo coronavirus due extracomunitari.

Tutti i migranti, che nei prossimi giorni saranno nuovamente sottoposti a tampone per verificare le loro condizioni di salute, sono in quarantena obbligatoria. E oggi pomeriggio a Campomarino alcuni ospiti dell’ex hotel ormai in disuso hanno provato a violarla cercando di fuggire. Sono stati prontamente presi dalle forze dell’ordine.

 

Questo l’ultimo bollettino dell’Asrem:
– 33 i casi attualmente positivi (26 nella provincia di Campobasso, 7 in quella di Isernia e 0 di altre regioni)
– 477 sono i tamponi positivi (390 nella provincia di Campobasso, 67 in quella di Isernia e 20 di altre regioni)
– 27070 i tamponi eseguiti di cui 25442 negativi. 1151 i tamponi di controllo
– All’ospedale Cardarelli di Campobasso i ricoverati sono 1: 1 in Malattie e 0 in Terapia Intensiva
– Sono 32 i pazienti in isolamento domiciliare (32) o dimessi dalla struttura ospedaliera in quanto asintomatici e clinicamente guariti (0)
– 421 pazienti dichiarati ufficialmente guariti (348 della provincia di Campobasso, 55 di quella di Isernia e 18 di altre regioni)
– 23 i pazienti deceduti con Coronavirus (16 della provincia di Campobasso, 5 di quella di Isernia e 2 di altra regione)
– 555 le visite domiciliari effettuate dalle Usca (303 Bojano, 107 Larino e 145 Venafro)
– 58 soggetti in isolamento e 23 in sorveglianza

Questa la mappa aggiornata del contagio in Molise:
CAMPOBASSO 24 – ISERNIA 4 – PESCHE 3 – CAMPOLIETO 2