Fiamme per chilometri sulle colline, salvata una masseria dell’azienda Di Vaira. Distrutto grosso capannone foto

Un grosso incendio ha minacciato l'azienda agricola Di Vaira, a Petacciato, mandando in cenere un capannone e un deposito all'aperto di balle di fieno. Diversi ettari in fumo e il fuoco ha messo a rischio una masseria. In salvo tutti gli animali. Sul posto diverse squadre del 115, la Misericordia e i Carabinieri Forestali

Un vastissimo incendio si è sviluppato nel primo pomeriggio di oggi, domenica 2 agosto, nelle vicinanze dell’azienda agricola e biodinamica Di Vaira di Petacciato, al confine con Montenero di Bisaccia. Danneggiato anche un grosso capannone adibito a deposito di balle di fieno.

Incendio all'azienda Di Vaira

Un grosso deposito di balle di fieno all’aria aperta e alto diversi metri era andato a fuoco nel primo pomeriggio alle spalle dell’ingresso principale dell’azienda agricola di Vaira di Petacciato. Le fiamme hanno avvolto interi chilometri di colline sotto l’abitato di Petacciato. Dal paese molti si sono spaventati nel vedere fuoco e fumo alto.

In cenere diversi ettari di sterpaglie e per diverso tempo sono stati a rischio alcuni degli edifici limitrofi all’azienda agricola, comprese alcune abitazioni che fanno parte della proprietà della storica azienda agricola. Una di queste è stata giustappunto evacuata nei minuti più concitati, per poi essere messa in sicurezza.

Sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco, i volontari della Misericordia Molise, quelli dell’Aib Molise da Petacciato, oltre ai Carabinieri forestali dalla stazione di Petacciato marina.

Inoltre il rogo ha provocato grosse nubi di fumo che finiscono sulla carreggiata della strada statale 157, ex provinciale 163 che collega Petacciato Marina con Montenero. Nel momento peggiore la circolazione sulla strada statale 157 era difficoltosa in alcuni punti a causa del molto fumo che invadeva la carreggiata, poi il pericolo è stato scongiurato.

Sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco da Termoli nel tentativo di circoscrivere e quindi spegnere le fiamme. L’intervento non è stato affatto semplice a causa della giornata estremamente calda e del vento che ha alimentato l’incendio. A complicare ulteriormente il lavoro dei soccorritori sono state infatti soprattutto le raffiche vento che nel primissimo pomeriggio di oggi hanno caratterizzato la zona dove è scoppiato il grosso incendio, dove ci sono campi coltivati a grano, raccolto di recente.

Le fiamme progredivano con una velocità impressionante e mentre i pompieri sono riusciti a salvare la masseria che era ormai circondata dal rogo e le stalle più piccole, l’incendio ha raggiunto il grosso deposito di balle di fieno.

vacche azienda di vaira

Purtroppo nonostante gli sforzi dei pompieri, il fuoco ha ragginto un altro deposito di balle all’interno di un capannone che si trova a poche decine di metri dal deposito all’aperto. Chiaramente il grosso capannone è andato praticamente distrutto. Qualcuno ha lamentato l’assenza di un canadair o un elicottero dei soccorritori che avrebbero potuto gettare acqua sul grosso fronte del fuoco.

Inoltre le fiamme si sono sviluppate anche nell’area oltre l’azienda agricola, in direzione Montenero di Bisaccia, dove alcuni cittadini hanno visto arrivare dal cielo la cenere del rogo.

Incendio all'azienda Di Vaira

L’area interessata dal rogo è molto vasta e comprende le colline che da Petacciato scendono verso l’azienda agricola. Il personale del 115 era già sul posto quando un’improvvisa folata di vento ha portato le fiamme molto vicine all’ingresso principale dell’azienda biodinamica. A fuoco anche il parchetto alberato tutto intorno agli uffici. Non sono stati interessati invece altri edifici, comprese le stalle con i grossi allevamenti di vacche che per fortuna sono al sicuro.

Incendio di vaira Petacciato

In quell’area i pompieri sono riusciti prontamente a mettere in sicurezza l’edificio e ad evitare ulteriori danni. Le fiamme appaiono al momento circoscritte anche se ci sono diversi piccoli popolari. All’opera anche la Protezione Civile di Mafalda mentre un’ambulanza del 118 è giunta sul posto attorno alle 15,30 ma non c’è stato bisogno di soccorrere alcun ferito. Poco dopo le 17 l’afa ha dato tregua ai soccorritori e sono cadute persino alcune timide gocce di pioggia.

In diverse zone del Molise vengono segnalati incendi di sterpaglie, in un periodo segnato da numerosissimi roghi e impegno massimo per il 115 e le varie associazioni di volontariato.

Le operazioni di spegnimento dell’incendio alla Di Vaira sono andate avanti anche ben oltre il tramonto.