Quantcast

50° anniversario del sacerdozio di don Elio Benedetto, festa grande al Santuario di Canneto foto

Si è svolta ieri 20 agosto la celebrazione al Santuario di Santa Maria di Canneto di Roccavivara il 50° Anniversario di Ordinazione Sacerdotale di don Elio Benedetto, parroco della parrocchia di Santa Maria La Nova di Palata.

“La cornice incantevole del santuario della “Madonna del Canneto”, scelta da don Elio stesso in virtù del suo profondo legame con la Madre di Dio e per ottemperare (anche grazie agli ampi e curati spazi all’aperto) alle disposizioni governative in materia di Covid-19 – si legge in una nota della parrocchia -, ha dato luogo a una Celebrazione Eucaristica dai toni suggestivi e a tratti commoventi.

Don Elio Benedetto, infatti, sacerdote molto amato dai suoi parrocchiani e non, si è ritrovato attorniato da tutte quelle persone che, nel tempo, hanno imparato ad apprezzarne i valori umani e spirituali; ma, soprattutto, da coloro i quali che han identificato in lui quei tratti caratteristici del “pastore amico”, sempre capace di offrire una parola di consolazione ai più deboli e fragili nonché parole buone – supportate da azioni concrete e riconoscibili – a tutti coloro che ne hanno avuto bisogno.

Alle ore 18, dunque, la lunga processione di ingresso costituita da ministranti, dal diacono Nicola Benedetto (fratello di don Elio), da tantissimi sacerdoti amici, ha sancito l’inizio della Santa Messa presieduta dal Vescovo della Diocesi di Temoli-Larino, Monsignor Gianfranco De Luca e che, al tempo stesso, ha visto tra i concelebranti principali anche l’Arcivescovo di Ancona-Osimo, Monsignor Angelo Spina (carissimo amico di don Elio) e il Rettore Generale della Società dell’Apostolato Cattolico (Padri Pallottini), D. Jacob Nampudakam.

don elio 50esimo anniversario sacerdozio

Non potevano mancare i saluti e gli atti pubblici di riconoscimento da parte delle autorità civili presenti alla celebrazione: il sindaco di Palata, il sindaco di Montenero di Bisaccia (luogo natio di don Elio), il sindaco di Roccavivara, il vicesindaco di Montefalcone nel Sannio e il sindaco di Montecilfone.

A conclusione della Celebrazione, don Elio ha rinnovato le sue promesse sacerdotali invocando la protezione di Maria Santissima venerata con il titolo di Madonna di Santa Giusta e di Madonna di Bisaccia, di San Giuseppe, di San Giuseppe Moscati, di San Pio da Pietrelcina e di Santa Teresa di Calcutta. Prima della benedizione finale don Elio ha desiderato cantare una delle sue canzoni di repertorio più belle: “Dai al mondo il meglio di te”; esortando, appunto, ciascuno dei presenti a dare sempre il meglio di se stessi nelle attività e mansioni che sì è chiamati a svolgere.

don elio 50esimo anniversario sacerdozio

Come atto finale, don Elio ha fatto volare in cielo dei palloncini a forma di rosario e di colombe, in segno di offerta alla Santissima Trinità e a Maria per quel giorno così intenso e per il suo ministero sacerdotale. Il tutto, poi, si è concluso con un momento di festa offerto da don Elio stesso e con il simbolico regalo, per ogni famiglia intervenuta, di un quadretto raffigurante la Santa Famiglia di Naareth”.

Più informazioni su