Sei ‘big’ per Pagine di MoliseCinema. Chi sarà il prossimo ospite, dopo Elio Germano e Alba Rohrwacher?

Marco Bellocchio, Giuliano Montaldo, Marco Tullio Giordana, Maria Sole Tognazzi, Ferzan Ozpetek, Kasia Smutniak: non è da tutti essere scelti da tutti questi ‘mostri sacri’. Il cerchio si stringe: avete già indovinato di chi si tratta?

Cos’hanno in comune, a parte il cinema, i grandi Marco Bellocchio, Giuliano Montaldo, Marco Tullio Giordana, Maria Sole Tognazzi, Ferzan Ozpetek e l’attrice Kasia Smutniak? Suggestivo interrogativo d’inizio estate, non solo per appassionati.

La risposta è nel terzo volume di Pagine di MoliseCinema, la Collana stampata per i tipi della Cosmo Iannone Editore, curata dal direttore del Festival di Casacalenda, Federico Pommier, che ha già ‘omaggiato’ Elio Germano e Alba Rohrwacher, due dei nomi illustri delle più recenti edizioni.

I summenzionati Maestri della regia hanno lavorato insieme con il Lui o la Lei cui è stata dedicata la terza uscita della Collana, nella quale raccontano di quell’esperienza, di quel film, di quel momento particolare condiviso con il ‘nostro’ o la ‘nostra’, della sua forza interpretativa. Non è da tutti essere scelti da tutti questi ‘mostri sacri’. Il cerchio si stringe: avete già indovinato di chi si tratta? Forse, chissà.

MoliseCinema ha certamente messo a segno un altro bel colpo, intessendo nuovi contatti, disegnando nuovi orizzonti, nonostante i paletti imposti dal Covid 19…. e magari anche nella prossima edizione avremo a Casacalenda un altro ‘nome’ davvero pesante della scena cinematografica italiana.

La 18esima volta del Festival è in programma dal 4 al 9 agosto, un’edizione necessariamente diversa che alternerà momenti in presenza e all’aperto a un gran numero di film, corti ed eventi presentati in streaming. Anche chi non sarà sul posto, potrà godere di uno spettacolo straordinariamente ricco e di livello. Ma anche dal vivo ci saranno delle grosse sorprese, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza del momento, comprese le prescrizioni relative a distanziamento fisico e sanificazione degli spazi utilizzati.

Tramite la trasmissione del Festival in streaming, per MoliseCinema sarà possibile conquistare una nuova fetta di estimatori, senza rinunciare a movimentare l’estate molisana. Continuità e nuovi stimoli, dunque, salvi i concorsi e salva la possibilità di soddisfare adeguatamente la propria fame di spettacolo ed eroi in celluloide o al… plasma, a seconda di come interpretate la magia del cinema. Qui, nelle prossime settimane, tutte le informazioni www.molisecinema.it