Riapre il sito archeologico di Pietrabbondante, ma 7 ore al giorno e da mercoledì a domenica

Ha finalmente riaperto ieri, mercoledì 15 luglio, dopo oltre quattro mesi di chiusura, il sito archeologico di Pietrabbondante, in provincia di Isernia, sede del Tempio e del Teatro italico di epoca sannitica e più grande luogo di attrazione archeologica del Molise dopo Altilia.

Tuttavia il sito non sarà a pieno regime. Si potrà visitare il santuario sannita di Pietrabbondante soltanto dal mercoledì alla domenica, come per altro era anche prima dell’epidemia da coronavirus.

Ridotti però gli orari di visita, fissati dalle 10,15 alle 17,15 e non più fino alle 19. Potranno accedere soltanto massimo 10 persone per volta e con un tempo massimo di 20 minuti per ciascun gruppo, al fine di tutelare i visitatori e assicurare il distanziamento fisico.

All’entrata gli addetti della Direzione Regionale Musei Molise misureranno la temperatura e forniranno il gel igienizzante per le mani. Buona l’affluenza registrata ieri, nella prima giornata di riapertura, con visitatori arrivati anche da fuori regione.