Primo giorno di luglio rovente: Campobasso tra le città più calde d’Italia

L’antipasto era stato ‘servito’ già in questi ultimi giorni, quando le temperature sono diventate gradualmente più calde e nelle medie del periodo dopo un inizio di giugno piuttosto piovoso. E oggi, nel primo giorno di luglio, Campobasso boccheggia, con la colonnina di mercurio schizzata a 32 gradi (foto) già intorno alle 11 a causa delle correnti africane.

Gli amanti del caldo esultano: non vedevano l’ora di tirare fuori dagli armadi vestiti più leggeri, pantaloncini e magliette e – perchè no – di concedersi un tuffo in piscina o di allungarsi sulla costa.

Il clima bollente che sta interessando il capoluogo, inserito dal Ministero della Salute tra le città più calde d’Italia assieme a Perugia, durerà per almeno 48 ore. La Protezione civile ha diramato l’allerta rossa fino a domani, 2 luglio. Poi, secondo gli esperti, il quadro meteorologico potrebbe cambiare con qualche pioggia prevista nel fine settimana che potrebbe far rinfrescare le temperature.