Olio Gentile dell’azienda Mammarella di Larino ottiene la “Goccia d’oro”

L’azienda agricola Mammarella ha ottenuto il riconoscimento de La Goccia d’oro per il suo olio. Immensa la soddisfazione del titolare Vincenzo Mammarella, che ci racconta la storia della realtà produttiva che conduce.

olio azienda mammarella larino

“La nostra piccola azienda, Azienda Agricola dott. Vincenzo Mammarella, nasce a Larino alla fine dell’800, esattamente quattro generazioni fa, grazie alla tenacia, al coraggio e ai calli sulle mani. Nasce e si sviluppa ad opera di Vincenzo Mammarella Senior, un omone lungimirante dalla scorza dura, classe 1880, avvezzo alla nobile arte dell’agricoltura ed investito da incrollabile determinazione. Quest’ultimo amplierà l’azienda del padre Pietro (un altro giovanotto classe di ferro 1850) e punterà su quella cultivar autoctona che tanto gli fu cara, ‘la Gentile di Larino’.

Nel 1952 inizia il processo di meccanizzazione e nel 1955 riceviamo il primo premio direttamente dall’allora Ministro dell’Agricoltura e delle Foreste Giuseppe Medici”.

azienda mammarella

Oggi, nel 2020, a guidare l’azienda c’è un altro Vincenzo Mammarella, il nipote del fondatore.

“Conduciamo gli oliveti di famiglia seguendo una ricetta che prevede un armonioso abbinamento tra innovazione e tradizione anticipando il momento della raccolta delle drupe con il fine di garantire l’integrità delle componenti aromatiche e fenoliche”, queste le sue parole.

“Per queste ragioni, ma soprattutto per metterci alla prova, testare di che pasta fossimo fatti e quanto effettivamente valesse il nostro prodotto all’interno di un panorama di respiro internazionale, abbiamo pensato di partecipare al 17° Concorso Internazionale Oleario Aipo D’Argento, concorrendo con il resto del mondo per la categoria Olio Extravergine Monovarietale. Abbiamo dunque iscritto il nostro olio Monovarietale Gentile di Larino, battezzato con il nome ‘Primo’ in virtù della raccolta anticipata delle drupe, ed atteso l’esito”.

goccia d'oro

E l’esito ha premiato il lavoro dell’azienda bassomolisana. Il concorso in questione, indetto da Aipo con la collaborazione della nota testata nazionale di settore L’informatore agrario (che si occuperà anche di una pubblicazione della guida), si è svolto a Verona, da marzo sino alla prima settimana di giugno. “Dopo il lungo iter di selezione presieduto da un panel di professionisti, abbiamo concluso questa prima partecipazione ottenendo il riconoscimento di una Goccia d’oro. Inoltre siamo anche l’unica azienda molisana ad essere presente in questa classifica”.