Mamma e figlia trasportate dalle onde dietro la scogliera: bagnina si tuffa e le salva

Doppio salvataggio stamane a Campomarino lido dove una mamma e la sua figlia di 5 anni hanno rischiato l'annegamento e sono state trascinate dalla corrente marina dietro una scogliera. Provvidenziale l'intervento della bagnina del vicino camping

Doppio salvataggio in mare a Campomarino, dove una mamma e la sua figlioletta di soli 5 anni hanno rischiato di affogare stamane, lunedì 6 luglio.

Il mare mosso causato dal vento di maestrale che spira a circa 30 chilometri orari, oggi come negli ultimi due giorni, sarebbe potuto costare caro a mamma e figlia. A salvare le due bagnanti ci ha pensato Simona Vaccarella, assistente ai bagnanti nel ‘Camping Corrado’ di Campomarino lido, che si è accorta delle due persone in difficoltà e si è subito buttata in acqua per raggiungerle e prestare loro soccorso.

Questa la dinamica. La mamma d’un tratto si è accorta di non avere più vicino a sè la sua bambina. Questa infatti era entrata in acqua e le forti correnti l’avevano subito portata al largo. La madre non ci ha pensato due volte a gettarsi in acqua ma la corrente ha avuto la meglio anche su di lei. La bagnina Simona non si era da subito accorta delle due, che difatti non erano nello spettro d’acqua davanti al camping bensì in quello della spiaggia libera contigua. La segnalazione di un altro bagnante è stata in tal senso provvidenziale.

“Mamma e figlia erano finite dietro una scogliera”. A rendere ancora più pericoloso il tutto il fatto che dietro gli scogli ci fosse una voragine. Un pericolo per chiunque, a maggior ragione per due non esperte nuotatrici. Anzi. “Nessuna delle due sapeva nuotare. Io una volta giunta a nuoto nel punto dove le due si trovavano mi sono subito dedicata alla piccola. Per fortuna nei paraggi c’era un bagnante che mi ha aiutato con la donna”. Le due sono dunque state portate a riva. Non c’è stato bisogno di interventi particolari. “Erano entrambe scioccate, la bambina – che aveva ingerito parecchia acqua – piangeva e la madre era agitata perchè nel mentre aveva dovuto lasciare sola l’altra sua figlia, di non più di due anni”.

Lo spavento è stato grande, insomma, ma per fortuna non ci sono state conseguenze peggiori.