L’Italia continua la propria crescita digitale

Più informazioni su

    Quando si tratta di crescita digitale, l’Italia è rimasta indietro rispetto a molti altri Paesi europei ma, soprattutto con la recente nascita di molte start-up, sembra che qualcosa stia cambiando. La creatività digitale ha una serie di punti nevralgici sia in Europa che nel resto del mondo; ad esempio, la Svezia è considerata un leader all’avanguardia, accompagnata da San Francisco e ora anche da Londra. Tra i numerosi Paesi che stanno incentivando la crescita nel settore digitale, l’Italia è al momento è in prima linea, nel tentativo di colmare il divario nell’ambito della velocità della connessione Internet.

    L’Italia sta cercando di riallinearsi, soprattutto alla luce del report del 2014 che vedeva il nostro Paese detenere il triste primato della velocità di connessione Internet più bassa di tutta l’UE e con appena il 20% delle famiglie dotate di accesso a connessioni più veloci, contro una media europea del 60%. Questo dimostra quanto l’Italia fosse in ritardo solo pochi anni fa, e uno dei motivi era la scarsa digitalizzazione delle infrastrutture del Paese.

    Solo alcuni anni dopo, grazie agli investimenti fatti dal governo italiano per oltre un miliardo di euro, l’Italia ha visto dei miglioramenti. È stata finalmente introdotta la fibra ottica, che ha da subito aumentato la velocità di connessione a più di tre milioni di persone sparse in 29 città diverse. L’Italia è così salita di qualche posizione nella speciale classifica relativa alla velocità della connessione Internet in Europa e da quel momento non ha mai smesso di crescere. Anzi, il Belpaese sta ora continuando a scalare la classifica dell’economia digitale a livello mondiale: nel 2019, l’Italia era salita al 63° posto nella classifica generale per prestazioni.

    Secondo uno studio recente, c’è stato un recente aumento dei giocatori online dai migliori casino AAMS presinti in Italia, come quelli elencati su Casinos.it. Questi casinò online, insieme ad altri servizi di gaming, hanno osservato una crescita importante nel mercato italiano, a dimostrazione di quanto l’Italia stia continuando la sua crescita digitale. Un’ulteriore prova è data dal numero delle piattaforme di streaming di videogiochi. Ad esempio, all’inizio dell’anno si è riscontrato un aumento di circa del 70% dei contenuti gaming in diretta streaming. Parte di questa crescita sarebbe data dalla pandemia, ma non ci sono dubbi che questi numeri cresceranno ulteriormente fino alla fine del 2020 e oltre.

    Gli investimenti effettuati dal governo italiano hanno chiaramente avuto un effetto positivo sul panorama digitale italiano, come si vede anche dall’importante crescita del settore della pubblicità digitale. Tuttavia, si sono osservati anche dei riscontri negativi, come la necessità per gli italiani di cambiare e aggiornare le proprie abitudini culturali per garantire il progresso e allinearsi con i principali Paesi del mondo.

    Passando ora ai miglioramenti delle infrastrutture Internet, uno dei più cambiamenti più rilevanti è stato l’aumento delle start-up. Solo nel 2016, il settore e-commerce ha visto la nascita di 16.000 nuove attività imprenditoriali, che si traduce in un aumento di circa il 170% tra il 2009 e il 2016. Questo dato ha ulteriormente confermato la crescita e i miglioramenti ottenuti dall’Italia nell’ambito digitale, fondamentali per far sì che il Paese rimanga al passo con il resto del mondo, come è stato ribadito anche da Michela Bellini, direttrice generale di Isobar Italia. Secondo Michela: “questa statistica mostra un cambiamento imponente per quanto riguarda l’adozione di nuove tecnologie per le attività imprenditoriali e i marchi. Questo progresso dimostra come il mondo digitale sia diventato uno delle colonne portanti dell’economia italiana. Le tecnologie digitali stanno radicalmente cambiando il modo di fare business, non solo in Italia ma anche nel resto del mondo. Possiamo toccare con mano questa evoluzione giorno per giorno, basta dare uno sguardo a come sono cambiate le aspettative e le esigenze dei consumatori. Persino le piccole e medie imprese operanti nel settore della consegna a domicilio come Just Eat, Foodora, Deliveroo, Forchet stanno facendo il boom con le opportunità derivanti dal mondo digitale”.

    Questo dimostra come l’approccio generale stia cambiando in Italia, e come molte aziende importanti che svolgono servizi digitali come Just Eat e Deliveroo siano finalmente approdate anche nel nostro Paese. Si prospetta dunque un periodo interessante per l’Italia, caratterizzato da una crescita esponenziale nel settore digitale.

    Più informazioni su