Il Gal Molise elegge nuovo cda e promuove bando rivolto alle attività artigianali

Dopo l'assemblea dei soci che ha approvato il nuovo consiglio di amministrazione, si programma il futuro e le nuove attività

Il Gal Molise verso il 2000 ha eletto lunedì 29 giugno il nuovo consiglio di amministrazione: è stato uno dei momenti clou dell’assemblea ordinaria dei soci (svolta sia in videoconferenza che in presenza) che si è svolta nella sede dell’Incubatore delle imprese di via Monsignor a Campobasso.

Favorire lo sviluppo territoriale di un’area che comprende 59 comuni del Molise centrale ed ha un assetto societario composto da 53 autorità locali e 17 tra associazioni professionali ed organizzazioni della società civile: questa la principale missione dell’agenzia.

Dai borghi rigenerati al magnegas. Il Gal Molise, ‘faro’ per idee e progetti innovativi

 

L’organizzazione persegue il proprio obiettivo attraverso la realizzazione di progetti europei e di cooperazione territoriale, la promozione di corsi di formazione professionali, fornisce assistenza tecnica ai comuni e alle imprese del territorio per la progettazione e la partecipazione a bandi e promuove l’implementazione di un Piano di Sviluppo Locale che mira a rendere l’area un “Bio territorio intelligente, inclusivo e ospitale”.

Gal Molise

Lunedì 29 luglio i soci sono stati chiamati ad approvare il bilancio di esercizio 2019, a conoscere i risultati raggiunti dall’ente e ad eleggere i nuovi membri del consiglio d’amministrazione. I nuovi rappresentanti del CDA eletti dai soci sono: Paolo Manuele (Sindaco del Comune di Civitacampomarano), Manuela Cardarelli (Presidente di Legambiente Molise), Silvia Santorelli (Presidente Muse Molise), Mariangela D’Alessio (Consigliera del Comune di Mirabello Sannitico), Antonella Cornacchione (Vice sindaco Comune di Fossalto), Trivisonno Giuseppe (Segretario CNA Molise), Donato Campolieti (Direttore Cia Molise), Giuseppe Licursi (Vice direttore Coldiretti Molise) e Andrea Passarelli (Associazione Culturale “San Amanzio”).

“Continua così, con nuovo e rinnovato impegno, la missione del GAL Molise verso il 2000 di rendere il Molise centrale un ‘Bio territorio intelligente, inclusivo e ospitale'”, si legge in una nota.

Il GAL Molise verso il 2000 guarda al futuro con il bando per la promozione delle “Botteghe dei mestieri”, al fine di tramandare la conoscenza e il saper fare delle attività artigianali del Molise centrale, al fine di non disperdere lo storico bagaglio di conoscenza degli artigiani presenti nei 59 comuni del territorio del GAL. Il bando promuoverà la realizzazione di 25 tirocini professionalizzanti presso le botteghe del territorio al fine di tramandare e mantenere attive le attività messe a dura prova dalla situazione contingente.