Giulio Regeni e la sosta gratis per auto elettriche mettono tutti d’accordo in Consiglio

Dei 16 punti all’ordine del giorno in Consiglio a Termoli oggi, 6 luglio, su due soli c’è stata completa condivisione tra maggioranza e opposizioni. Passano all’unanimità infatti sia la richiesta di aderire alla campagna per Giulio Regeni che la proposta di rendere gratuite i parcheggi per i veicoli ‘green’.

manuela vigilante

L’adesione alla campagna di solidarietà per la ricerca di verità per Giulio Regeni ha trovato infatti d’accordo tutti. Prima firmataria la consigliera Pd Manuela Vigilante, l’ordine del giorno voluto dalle minoranze tutte ha trovato la condivisione anche della maggioranza Roberti. Dopo più di 4 anni di silenzio su quel che è accaduto al nostro connazionale in Egitto – ma così anche per lo studente Patrick Zaki, attualmente in carcere -, i consiglieri di  Termoli hanno chiesto al Consiglio di impegnarsi e di metterci la faccia. “È una richiesta di giustizia per un cittadino italiano e per un altro che studia nel nostro Paese. Lo Stato italiano è stato preso in giro per 4 anni, questa cosa grida vendetta”, le parole accorate della consigliera della Rete della Sinistra Marcella Stumpo, l’unica presente fisicamente nella sala consiliare.

marcella stumpo consiglio termoli

Dunque la richiesta di aderire alla campagna e di riesporre lo striscione, come già fatto in passato e come rivendicato in primis dal Presidente Michele Marone. Per la maggioranza è intervenuto Nico Balice: “Queste circostanze non rispondono ad alcuna faziosità, non hanno colore politico. Questa Amministrazione è stata da subito vicina alla famiglia Regeni. Condividiamo la mozione, faremo tutto quello che è in nostro potere per essere d’ausilio al Governo per far luce su questa incresciosa vicenda”. Poi la votazione, senza sorprese. Tutti e 20 i presenti favorevoli.

 

Prima di questo punto, dal significato simbolico ma non solo, l’assise si è trovata d’accordo sulla mozione – presentata dal M5s – sulla sosta gratuita per i veicoli elettrici ed ibridi. A presentarla Ippazio Stamerra, primo firmatario. “È giusto che Termoli faccia la sua parte verso la scelta di una mobilità sostenibile”.

Vincenzo sabella

Gli ha risposto, anticipando le intenzioni di voto della sua maggioranza, il consigliere Vincenzo Sabella. “Accolgo con interesse e piacere questa mozione”. Da dipendente della Fca di Termoli, il consigliere dei Popolari ha ricordato come lo stabilimento di Rivolta del Re sia in procinto di iniziare la produzione di questo tipo di motori, riconvertendo alcune linee produttive. “Inoltre si stanno mettendo 12 colonnine di ricarica per questi veicoli sul territorio comunale”. Solo una precisazione: “Possiamo dare un indirizzo politico, che è quello che va nella direzione della mobilità sostenibile, e lo faremo. Vi ricordo però che abbiamo un contratto con una società che gestisce i parcheggi (con la Publiparking, ndr)”.

Il segnale però viene dato e tutti – presenti o da remoto – votano sì. E fuori dal Municipio già ci sono alcuni attivisti pronti ad esporre lo striscione giallo.