Quantcast

Ferrovia Campobasso-Termoli, lavori in dirittura d’arrivo: tornano quattro corse entro Ferragosto

Indiscrezioni riportano la data del 9 agosto come quella designata per la riattivazione del trasporto su ferro fra i due principali centri molisani dopo diversi anni

Ci siamo quasi. Non c’è ancora l’ufficialità perché è probabile che la Regione voglia presentare in grande stile il ritorno delle corse in treno fra Termoli e Campobasso, ma le indiscrezioni sono sempre più pressanti. Sarebbe il 9 agosto la data prescelta per la riattivazione, dopo circa 5 anni, della tratta ferroviaria fra i due maggiori centri del Molise.

Un’indiscrezione pubblicata su isnews.it e riportata da ferrovie.info, riprendendo le parole di Carmine Mastropaolo segretario della Uil Autoferrotranvieri, che dà per certa la riattivazione per il 9 agosto con quattro corse giornaliere, due alla mattina e due alla sera. Servizio che andrebbe avanti per tre mesi, fino a dicembre 2020, contestualmente alle corse sostitutive in autobus.

Intanto è certo che i lavori di Rfi sulla tratta stanno andando avanti e sono pressoché conclusi, tanto che la consegna è prevista prima della fine di luglio. Andava trovato l’accordo fra Regione e Trenitalia per l’utilizzo dei mezzi e a quanto pare il compromesso è stato trovato.

Ferrovia

Si tornerà a viaggiare in treno prima della fine dell’estate, o meglio proprio nei giorni a ridosso di Ferragosto, quando anche il Molise si riempie di gente, fra turisti ed emigranti di ritorno. E proprio i trasferimenti in auto fra il Molise centrale e la costa sono sempre più un problema, a causa dei semafori lungo la Bifernina e dei limiti di velocità sui viadotti del Liscione che rendono il viaggio un’odissea, allungando se non raddoppiando il tempo di percorrenza.

Con la riattivazione del trasporto su ferro è possibile che qualcuno scelga di viaggiare col treno preferendolo all’auto, sia per una giornata di mare che per semplici commissioni o per lavoro. Mancano ancora alcuni dettagli essenziali, come ad esempio il numero di fermate che verranno osservate dai treni. Sul percorso lungo 87 chilometri si contano ben 14 stazioni, ma praticamente nessuna funzionante.

Oltretutto la tratta Termoli-Campobasso non è elettrificata e non lo sarà a breve. Difficile al momento ipotizzare il tempo di percorrenza, ma è difficile credere che si tratti di un viaggio di poche decine di minuti.