Dossi e limite di velocità massima a 30 km: nella zona industriale si corre ai ripari

I cartelli con lampeggiante arancione sono già stati installati: in prossimità degli incroci e per oltre cento metri bisognerà procedere lentamente. Rallentatori di asfalto predisposti per le strisce gialle e nere che saranno visibili anche di notte. A un anno di distanza dalla morte di Gianmarco Di Vico, travolto in motorino da un’auto, si prendono finalmente provvedimenti per la sicurezza di via Ferro.

È una delle strade più pericolose e finora con meno segnaletica di Campobasso. Eppure trafficata da anni, per evitare qualche coda nelle vie principali. Parliamo del vialone alle spalle del centro commerciale Monforte, in piena zona industriale, dove l’ampiezza della carreggiata è sinonimo di alta velocità. Lì, purtroppo, poco più di un anno fa morì a soli 20 anni Gianmarco Di Vico, che a bordo del suo motorino fu travolto da un’auto. Proprio nei pressi della tragedia sono stati posti dei fiori e dei lumini in suo ricordo.

Via Ferro Campobasso

Ebbene, si assicurarono provvedimenti per l’installazione di segnaletica sia orizzontale che verticale. E finalmente si vede qualcosa di concreto. Sono stati infatti installati i cartelli che impongono per un bel tratto, quello in corrispondenza degli incroci, una velocità massima di 30 chilometri orari, visibili anche di notte per la presenza di lampeggianti arancioni (impianto fotovoltaico mono luce, ndr).

Via Ferro Campobasso

In atto anche la realizzazione di due dossi rallentatori lungo via Ferro, in asfalto e posti a una distanza tra loro di 120 metri. I rallentatori saranno evidenziati mediante ‘zebrature’ gialle e nere visibili sia di giorno sia di notte. La larghezza dei dossi sarà di circa un metro e 20, l’altezza non superiore a 7 centimetri.

Via Ferro Campobasso

In sostanza, dossi e limiti di velocità dovranno fare, si spera, da deterrente per gli automobilisti indisciplinati, soprattutto all’altezza degli incroci con lo stabilimento La Molisana, il centro commerciale Monforte e il Decathlon. Sulla strada insistono tante altre attività.