Camp estivo a Campobasso: il Comune coinvolge 70 bambini

Conferenza dell’assessore Praitano, la referente del progetto Mariangela Polisena e Pierpaolo Tanno, responsabile della fase di progettazione. "Tutte le iniziative programmate in città verranno comunque supportate attraverso l’erogazione di voucher del valore fino a 400 euro da spendere presso i gestori privati che si accrediteranno nei prossimi giorni".

Anche quest’anno il Comune di Campobasso, tramite la struttura delle Politiche Sociali, propone una nuova edizione del Summer Camp: ancora tutti insieme … 2020. A presentare le specificità dell’iniziativa destinata a 70 minori, di età compresa tra i 5 e i 13 anni residenti nel Comune di Campobasso e nei comuni afferenti all’ambito territoriale sociale del capoluogo, hanno provveduto, durante una conferenza stampa nell’atrio di Palazzo San Giorgio, l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano, la dottoressa Mariangela Polisena, referente del progetto Summer Camp, e Pierpaolo Tanno, responsabile della fase di progettazione dell’iniziativa.

“Il Camp partirà dall’8 luglio e andrà avanti fino al 31 agosto (con interruzione della settimana di Ferragosto) – ha chiarito l’assessore Praitano –. I ragazzi che vi parteciperanno potranno vivere un’esperienza ludico-ricreativa in cui il divertimento e la socializzazione, in sicurezza, saranno gli obiettivi principali. Si può fare richiesta per due settimane, anche non consecutive, perché si favorisca la rotazione e si potrà scegliere di svolgere le attività solo la mattina oppure fino alle ore 17, usufruendo della mensa. I laboratori pomeridiani, che saranno attivati dal giorno 15 luglio, saranno scelti dall’ente tra tutte le proposte che potranno pervenire al Comune di Campobasso fino al 10 luglio, da parte di Enti del Terzo Settore o altri soggetti privati che volessero arricchire il campus con i propri progetti.”

Il Summer Camp del Comune, quest’anno, si propone di completare l’offerta estiva privata rivolta ai ragazzi di Campobasso. “Visto il grave periodo di crisi che alcune categorie hanno vissuto e stanno vivendo – ha aggiunto Praitano – tutte le iniziative programmate in città verranno comunque supportate attraverso l’erogazione di voucher del valore fino a 400 euro da spendere presso i gestori privati che si accrediteranno nei prossimi giorni. Infatti, è stato pubblicato sul sito del Comune, un avviso pubblico rivolto alle famiglie con valore Isee non superiore a 50.000 euro che non abbiano ricevuto contributi pubblici per finalità analoghe (esempio contributi Inps per centri estivi o baby sitting) da spendere esclusivamente presso i centri estivi dell’elenco che verrà pubblicato sul sito del Comune. In questo modo, è vero che non potremo restituire ai nostri ragazzi la serenità e la socialità che la pandemia ha sottratto loro negli ultimi mesi, ma potremo tentare di regalargli quello che meritano, in principal modo gioco e spensieratezza”.

La modulistica da compilare per richiedere di poter partecipare al Summer Camp 2020 è disponibile presso lo Sportello dei Servizi alla Persona (Via Cavour n.5), presso l’URP (Piazza Vittorio Emanuele II n.29) e si può scaricare dal sito internet del Comune di Campobasso (www.comune.campobasso.it), oltre che sul sito dell’A.T.S. di Campobasso (www.ambitosocialecb.it).

L’Amministrazione Comunale intende coinvolgere, in termini di iniziativa progettuale e capacità realizzativa, gli operatori cittadini di settore interessati a partecipare all’organizzazione ed alla gestione di laboratori pomeridiani, a carattere ludico-ricreativo, a fronte di contributi economici, erogati dal Comune, finalizzati a coprire le spese da sostenere incluso l’acquisto di dispositivi di sicurezza connessi all’emergenza epidemiologica da COVID-19 e del materiale ritenuto indispensabile per la riuscita dell’iniziativa.

Gli operatori interessati possono partecipare alla presente procedura ad evidenza pubblica per l’acquisizione di manifestazioni di interesse ad aderire all’iniziativa.