Campobasso città dei murales: nei prossimi 4 anni si amplierà il ‘museo a cielo aperto’

La Giunta comunale ha dato l’ok al rinnovo di una autorizzazione quadriennale all’associazione ‘Malatesta’ che organizza da anni il festival ‘Draw the line’. Nello specifico, molti quartieri del capoluogo avranno presto un volto nuovo: interventi previsti nella zona industriale, sulla tangenziale che porta all’ospedale, ma anche nel quartiere Vazzieri, in via Puglia, oltre che in via Quircio e sul muro di contenimento del campo scuola ‘Palladino’.

Più informazioni su

Dalla zona industriale alla tangenziale di collegamento con l’ospedale, da Vazzieri al Terminal passando per San Giovanni e via delle Frasche. Un progetto quadriennale che vuole dare un volto sicuramente più colorato e vivo alla città di Campobasso. In che modo? Grazie all’ormai consolidato festival dedicato ai murales, quel ‘Draw the line’ che da anni torna ogni anno con idee fresche e innovative, sotto la regia dell’associazione ‘E. Malatesta’.

 

La delibera di Giunta comunale numero 122 ha di fatto rinnovato un programma ampio, che prevede l’intervento da parte di artisti di respiro nazionale e regionale nei prossimi 4 anni. Sulla scia di quanto realizzato negli ultimi tempi nel quartiere di San Giovanni, da via Liguria a via Marche, ma anche in tanti altri posti del capoluogo, sono stati individuati e scelti muri in diverse zone.

murales San Giovanni Campobasso

Si lavorerà su quelli della tangenziale, il pezzo che collega la ‘Madonnella’ all’ospedale Cardarelli, sia su un lato che sull’altro, prima e dopo la galleria, oltre che in via Depretis. Restando in periferia, sarà dato un nuovo volto al cemento che circonda le ‘Casermette’, oltre che l’area del Terminal e quella in prossimità del Red Passion e della Trasporti Molise.

 

E ancora, grossi interventi nel quartiere Vazzieri: parcheggio viale Manzoni, via Ungaretti, via Carducci; Via Svevo, via Nievo, via Pirandello. Spostandoci di qualche chilometro, l’arte urbana sarà protagonista in via Puglia, subito dopo l’autolavaggio e nel parcheggio del discount, in via Calabria, sul muro della farmacia. I murales compariranno anche nel Parco San Pietro, nei pressi della chiesa, in via Delle Frasche e per finire in via S. Antonio dei Lazzari, via Quircio e sul muro di contenimento del Campo scuola ‘Nicola Palladino’. Intervento speciale sul muro interno del campo Sturzo.

 

Progetto molto interessante in via Muricchio, sulla facciata dell’ex Omni dove è prevista la realizzazione di un murale di alto pregio e valore artistico. Il tutto, dopo l’ok da parte della Soprintendenza.

Più informazioni su