Si staccano calcinacci dalla casa di riposo ‘Pistilli’, 48mila euro per lavori di messa in sicurezza

L'amministrazione comunale è dovuta intervenire per evitare pericoli alla pubblica incolumità degi anziani ospiti e degli operatori, oltre che dei parenti che vanno a trovarli nella struttura di via Delle Frasche

Della precaria situazione in cui versa l’edificio che ospita la casa di riposo ‘Don Carlo Pistilli’ ne abbiamo parlato alcuni giorni fa, quando una lettrice ha denunciato i pezzi di calcinacci che si staccavano dai balconi e la pavimentazione saltata nella zona del portico. L’immobile era stato dunque transennato per evitare che qualcuno si facesse male. 

Calcinacci dalle balconate e mattonelle “saltate”: finalmente parte il restyling alla casa di riposo

L’amministrazione comunale ha deciso di intervenire stanziando 48.600 euro, fondi che serviranno alla messa in sicurezza della struttura di via delle Frasche che ospita una cinquantina di anziani.

“Si è resa necessaria la messa in sicurezza del fabbricato comunale di via delle Frasche a salvaguardia della pubblica incolumità, sia di operatori e fruitori della struttura e sia dei numerosi visitatori che frequentano la stessa casa di riposo”, ha dichiarato il sindaco Gravina. La situazione, già precaria, è peggiorata nel corso dello scorso fine settimana, dal 17 al 19 luglio, quando si è verificato un ulteriore distacco di mattoncini la cui caduta, per coincidenze fortunate, non ha causato danni alle persone che frequentano a vario titolo l’immobile.

“Ma era evidente sin da subito la necessità di intervenire – ha aggiunto il primo cittadino – garantendo le coperture economiche adeguate per i lavori urgenti e non rinviabili”.

Durante i lavori, la struttura resterà aperta: “La chiusura temporanea è improponibile in quanto risultano presenti all’interno della stessa numerosi ospiti in età avanzata e in gran parte non autosufficienti. I lavori devono necessariamente avere avvio immediato considerato il visibile peggioramento dello stato di conservazione dell’ulteriore rivestimento di mattoncini in laterizio a faccia vista, accertato durante il sopralluogo effettuato sul posto lo scorso 20 luglio”.

La spesa complessiva per l’esecuzione degli interventi necessari è stata stimata in 48.600 euro, comprensivi di IVA (22%), per effetto dell’urgenza detto importo verrà comunque garantito mediante variazione di Bilancio, attualmente in fase di predisposizione da parte della Ragioneria comunale, da sottoporre all’attenzione del Consiglio comunale”.