Quantcast

Asfalto viscido, scooter finisce sotto un’auto. Perde la vita un 15enne foto

Via RioVivo a Termoli teatro di una tragedia dolorosa. Un ragazzino di Portocannone è morto in motorino per l'impatto contro un'auto. È avvenuto durante il temporale del tardo pomeriggio. Illeso il compagno che sedeva dietro. Soccorsi inutili, sul posto 118 con la Misericordia e Polizia. Straziati i genitori. Il conducente della Peugeot sconvolto

Più informazioni su

Tragedia immane in serata a Rio Vivo, a Termoli. Un ragazzo soli 15 anni ha perso la vita. Lo scooter su cui viaggiava insieme ad un suo amico, rimasto ferito, è andato a finire sotto una macchina. L’impatto non gli ha lasciato scampo.

Il giovane di Portocannone, di nome Paolo, è morto oggi, 24 luglio, sulla strada che dall’ultravolo di Rio Vivo si ricollega con la zona industriale di Termoli. Il ragazzo era in sella a uno scooter insieme a un altro ragazzo quando il motorino è finito sull’asfalto scontrandosi contro un auto – una Peuget sportiva –  che arrivava dalla direzione opposta.

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19 proprio mentre sulla cittadina adriatica si abbatteva un breve ma intenso temporale che ha reso l’asfalto scivoloso. Il motorino ha perso il controllo ed è finito sull’asfalto all’altezza di una semi-curva sopra uno dei canali di Rio vivo. Il guidatore dell’auto se li è visti improvvisamente arrivare addosso, non riuscendo ad evitare l’impatto. Il motorino è finito sotto l’automobile e Paolo, che era alla guida del due ruote, ha avuto la peggio, nonostante indossasse il casco.

I sanitari del 118 arrivati dopo pochi minuti hanno provato a rianimare il ragazzo ma non c’è stato nulla da fare per lui. Ferito, in maniera non grave, l’altro ragazzo, che ha riportato solo delle escoriazioni superficiali. Al momento dell’incidente l’asfalto era reso viscido dalla pioggia. Sul posto oltre all’ambulanza con i volontari della Misericordia anche la Polizia e i Vigili del fuoco.

Subito dopo la tragedia sul luogo dell’incidente è cominciato un via vai di ragazzi coi motorini oltre che di parenti e conoscenti del ragazzo. Sul posto sono arrivati anche i genitori del giovane, straziati per l’accaduto. Il conducente della Peugeot è comprensibilmente sconvolto, così come tutta la comunità di Portocannone.

La tragedia riporta all’attenzione la pericolosità di quel tratto stradale. Al momento la strada è stata interdetta al traffico e le auto che si trovano a passare di lì sono costrette a fare dietrofront.

Più informazioni su