Accusa un malore in auto e muore a 66 anni, tragedia in via Ciccaglione

Inutili i tentativi del personale sanitario giunto in ambulanza di rianimarlo: il suo cuore aveva già smesso di battere. Sul posto anche i vigili urbani di Campobasso

Probabilmente aveva già avvertito il malore mentre era alla guida della propria vettura. Aveva accostato l’auto, una Seat, forse per provare a chiedere aiuto. Poi il suo cuore ha smesso di battere. E’ morto così un uomo di 66 anni. La tragedia questa mattina – 15 luglio – in via Ciccaglione a Campobasso dove i residenti dei palazzi vicini si sono accorti di quanto stava succedendo e hanno chiesto l’intervento dell’ambulanza del 118.

Uno choc per i passanti che hanno visto sopraggiungere la morte del 66enne in pochi attimi: purtroppo per lui anche i tentativi di rianimare il suo cuore, che ha smesso di battere intorno alle 9 e 30, sono stati vani. Gli ultimi istanti di vita, però, sono stati determinanti ad evitare il coinvolgimento di altre persone: un pedone o un altro automobilista che sarebbero facilmente potuti essere travolti dall’auto guidata dal 66enne il quale ha avuto appena il tempo di accostare e scendere prima che un arresto cardiocircolatorio (questa la causa più probabile della sua morte) lo strappasse così improvvisamente alla vita.

Via Ciccaglione Campobasso vigili urbani

Via Ciccaglione, piccola ma importante arteria (collega via XXIV Maggio a via IV Novembre) e poco distante dalla sede del Consiglio regionale, è stata momentaneamente chiusa mentre gli uomini della Polizia Municipale giunti sul posto effettuavano gli accertamenti sul decesso.

Dalle prime ricostruzioni, sembra che l’uomo si stesse recando al lavoro. Poi il malore improvviso che lo ha stroncato.

La strada è stata riaperta attorno alle 10.

Via Ciccaglione Campobasso vigili urbani