Stagione teatrale annullata per il covid, si può ottenere un voucher come rimborso

Chi ha acquistato un biglietto o un abbonamento per assistere agli spettacoli organizzati al Teatro Savoia potrà avere un rimborso attraverso l’emissione di un voucher. Gli eventi, si ricorderà, sono stati annullati a causa dell’emergenza legata alla pandemia provocata dal covid-19.

A spiegare come si potrà farne richiesta è la Fondazione Molise Cultura rivolgendosi ai possessori di abbonamento o di biglietto per gli spettacoli annullati tra il 10 marzo e il 23 aprile: “Avranno la possibilità di richiedere il rimborso mediante emissione di un voucher di importo pari ai ratei non goduti del titolo di acquisto da utilizzare entro 18 mesi dall’emissione, utilizzando la piattaforma on line dedicata https://bolvouchers.gostec.it/ e allegando la scansione/foto (fronte) dei relativi abbonamenti o biglietti, oppure recandosi presso la biglietteria della Fondazione Molise Cultura”.

Attraverso la procedura guidata presente sul portale, sarà possibile presentare la propria richiesta in autonomia.

I voucher, una volta emessi, verranno inviati all’indirizzo e-mail utilizzato al momento della richiesta di rimborso. Gli spettatori sprovvisti di indirizzo e-mail potranno comunque ritirare i propri voucher in formato cartaceo alla riapertura della biglietteria.

Il voucher può essere richiesto entro il 31 luglio 2020 (salvo eventuali variazioni normative) e una volta inviata la richiesta, questa non potrà essere più annullata.

Sarà possibile utilizzare il voucher per l’acquisto di biglietti o abbonamenti per gli spettacoli in programma al Teatro Savoia di Campobasso, a partire dal 1° settembre 2020, compatibilmente con la data di riapertura della Biglietteria.

Oppure, “è possibile devolvere a sostegno della Fondazione Molise Cultura la quota dei biglietti o la quota degli abbonamenti scegliendo semplicemente di non fare richiesta di rimborso tramite voucher.

Ogni sostegno – si legge in una nota – sarà importante per supportare, in un futuro ancora incerto, la riapertura del Teatro e garantire la sua missione di diffusione dell’arte e della musica. Sarà cura del Fondazione Molise Cultura comunicare, appena possibile, la nuova programmazione ed eventuali aggiornamenti, che saranno disponibili anche sul sito e sulle pagine social del Teatro”.