Sicurezza anti covid, B&B e case private dovranno comunicare nomi degli ospiti

Un’estate sicura, sia per quanto riguarda le misure contro l’epidemia che in tema di contrasto alla criminalità.

Di questo si è discusso oggi 11 giugno in Comune, a Termoli. In vista dell’avvio ufficiale della stagione estiva la Prefetta di Campobasso Maria Guia Federico ha riunito a Termoli il Coordinamento delle forze di polizia decentrate sul territorio dei comuni costieri.

L’incontro si ripete ogni anno, con la particolarità stavolta del periodo di emergenza Covid-19. Fondamentali i controlli e un attento monitoraggio di chi sceglierà la costa molisana per le proprie vacanze.

vertice sicurezza comune termoli

Controlli che non riguarderanno solamente le classiche strutture ricettive, ma anche i bed e breakfast e le abitazioni private concesse in affitto – fa sapere il Comune -. Questo l’impegno chiesto dal prefetto Maria Guia Federico, il controllo dovrà essere “totale”. Tutti i proprietari di strutture dovranno segnalare i nominativi dei propri ospiti”.

All’incontro erano presenti il sindaco di Termoli Francesco Roberti, il sindaco di Campomarino Pierdonato Silvestri, il sindaco di Petacciato Roberto Di Pardo e il sindaco di Montenero di Bisaccia Nicola Travaglini.

Con loro anche tutti gli esponenti delle forze dell’ordine, il Questore di Campobasso Carlo Conticchio, il vice Questore Maria Concetta Piccitto, il comandante provinciale dei Carabinieri di Campobasso Emanuele Geaeta, il tenente colonnello del Roan della Guardia di Finanza Eugenio Antonucci, il tenente colonello Alessandro Furnò, il comandante della Capitaneria di Portro di Termoli Francesco Massaro, il comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Campobasso Michele Di Tullio, la dirigente del Dipartimento di Prevenzione dell’Asrem Carmen Montanaro e il vice comandante della Polizia Locale di Termoli Pietro Cappella. I sindaci della costa hanno illustrato in che modo si stanno preparando per accogliere i turisti e come i centri rivieraschi si sono organizzati per rispettare le norme anti Covid-19.

“Ogni anno – ha spiegato il Prefetto Maria Guia Federico – è nostra consuetudine organizzare un Coordinamento delle forze di polizia decentrate qui a Termoli riservato ai sindaci dei comuni costieri. In questo periodo le maggiori problematiche si spostano da queste parti.

Quest’anno siamo anche alle prese con l’emergenza Covid-19 e ci sono delle problematiche ulteriori che sono legate al distanziamento e al divieto di assembramento a causa del Coronavirus che dovranno essere tassativamente rispettate. La finalità di questo Coordinamento è creare sinergia tra i comuni della costa proprio per essere più incisivi e determinati nei controlli che dovranno essere capillari. Il Coordinamento interforze, invece, sarà determinato con una riunione tecnica organizzata dal Questore qui a Termoli. In quella sede si stabiliranno le modalità di controllo e l’impiego delle forze dell’ordine sulla costa per la stagione estiva”.

sindaco roberti e prefetta

Il sindaco di Termoli ha puntato poi l’attenzione sull’emergenza Covid-19 per la quale i comuni sono alle prese anche se sulla costa è ormai tutto pronto per accogliere i turisti.

“La stagione estiva – ha spiegato il sindaco di Termoli Francesco Roberti – parte all’insegna di tutte le normative necessarie per far rispettare il distanziamento e per la verifica dei dispositivi di protezione dove richiesto. Sarà un’estate all’insegna della sicurezza, ci siamo già attivati affinchè tutto avvenga nel migliore dei modi.

Quest’anno si terrà conto di tutte le misure previste per contenere l’emergenza in quanto i turisti riescano a trovare tutte le rassicurazioni per trascorrere in maniera serena le loro vacanze”.