Schianto contro 5 cinghiali, prognosi di 15 giorni per automobilista

Prognosi di 15 giorni: questo il responso dei medici del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Campobasso dove la scorsa notte è stato trasportato l’automobilista coinvolto in un terribile incidente. L’uomo stava percorrendo la Bifernina a bordo della sua Opel Zafira quando, intorno alle 23, si è ritrovato di fronte cinque cinghiali mentre si trovava in territorio di Casalciprano.

L’impatto è stato inevitabile. 

Sul posto sono giunti i Carabinieri di Bojano. Poi nel giro di pochi minuti sul luogo dell’incidente è arrivata l’ambulanza inviata dal 118 che ha trasferito l’automobilista nel nosocomio del capoluogo dove è stato sottoposto ai primi accertamenti e alle cure del personale sanitario.

Per fortuna le sue condizioni non sono gravi: l’uomo ha riportato una serie di contusioni e alla fine ha deciso anche di tornare a casa per continuare la convalescenza.

L’incidente dunque non ha avuto gravi conseguenze per l’automobilista, che si può considerare miracolato (come spesso si suol dire), ma riaccende la spia rossa sulla presenza degli ungulati sulle strade molisane e a cui non è riuscita a porre un freno nemmeno la riapertura della caccia di selezione. Ormai gli animali scorrazzano dappertutto: distruggono i campi coltivati, passeggiano sulle strade (non solo quelle di campagna) e perfino nelle città.