Promozione Magnolia, il sindaco auspica “un rinascimento sportivo anche in altri sport”

Le campobassane sono approdate in serie A1 riuscendo a centrare il salto di categoria dopo tre anni. Gravina: “Frutto del lavoro sul campo di tecnici e giocatrici, ma anche del lavoro dietro le quinte di dirigenti e proprietà che metteranno a disposizione della città un palcoscenico sportivo che non ha bisogno di ulteriori commenti”.

La notizia della storica promozione in serie A1 conquistata dalla Magnolia Campobasso ha riempito d’orgoglio tutta la città. Il sindaco Roberto Gravina ha voluto dedicare all’impresa un suo personale pensiero: “Il fine settimana ha portato alla nostra città la conferma che l’impegno, la progettazione e la capacità di gestire i successi e le sconfitte sono alla base della realizzazione dei sogni e delle speranze di un’intera comunità”.

 

La serie A1 dei ‘fiori d’acciaio’ della Magnolia Basket Campobasso, continua, “non arriva per caso, è frutto del lavoro sul campo di tecnici e giocatrici, ma anche del lavoro dietro le quinte di dirigenti e proprietà che metteranno a disposizione della città un palcoscenico sportivo che non ha bisogno di ulteriori commenti. Come amministrazione, abbiamo, già da qualche giorno, preventivamente, iniziato a dialogare con la società per affrontare, di comune intesa, le problematiche logistiche che comporterà questa avventura sportiva nel massimo torneo cestistico nazionale”.

 

Un percorso di tre anni che ha portato al raggiungimento di un traguardo eccezionale: “Ai protagonisti di questa vittoria vanno le congratulazioni dell’intera amministrazione comunale, auspicando che questo importante risultato sia foriero di un “rinascimento sportivo” della nostra città, anche in altre discipline, ovviamente con la consapevolezza che, perché ciò avvenga, sarà necessaria la collaborazione costante tra tutte le componenti, amministrative, sportive e sociali presenti sul nostro territorio”.