Preparazione al test di accesso a Medicina e Chirurgia, c’è tempo fino al 30 giugno

L'Università degli Studio del Molise ha prorogato la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al 30 giugno. Il percorso di formazione, gli argomenti, le lezioni e esercitazioni saranno particolarmente utili anche per una efficace e adeguata preparazione all'accesso alle diverse lauree.

Ancora pochi giorni per presentare le domande e partecipare – in modalità telematica – al percorso didattico e formativo per la preparazione al test di accesso a Medicina e Chirurgia che quest’anno sarà erogato in modalità telematica. Con Decreto del Rettore del 24 giugno, è stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al 30 giugno, con la quota iniziale di iscrizione pari a 160 euro. Le domande pervenute dopo tale scadenza saranno accettate con una quota di iscrizione notevolmente maggiorata e pari a 320 euro.

 

Un’opportunità per assicurarsi un percorso formativo – quello curato e organizzato da Unimol – che si caratterizza per il suo ruolo importante nel fornire, qualificare e approfondire tematiche e materie oggetto del test di ingresso a Medicina e Chirurgia.

 

Il percorso di formazione, gli argomenti, le lezioni e esercitazioni saranno particolarmente utili anche per una efficace e adeguata preparazione all’accesso alle diverse lauree delle professioni sanitarie, dell’area delle bioscienze, farmacia, chimica e tecnologie farmaceutiche, insomma nei numerosi corsi in ambito tecnico, scientifico che prevedono un ingresso a numero programmato e quindi una selezione preliminare tramite concorso di ammissione.

 

Resta confermata inoltre un’importante agevolazione in ambito economico che è rappresentata dalla detrazione dell’importo dovuto per l’iscrizione ai pre-corsi dalla rata delle tasse e dei contributi previsti per l’anno accademico 2020/2021. In caso di superamento della prova di ammissione al test nazionale, basterà perfezionare presso l’Unimol l’immatricolazione al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia o ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie e usufruire della riduzione. 

 

Ed a supporto ed a testimonianza dell’efficacia del ciclo formativo c’è anche una riprova tangibile: 5 dei partecipanti delle edizioni passate sono risultati tutti vincitori del concorso di ammissione presso la sede Unimol, e tra questi c’è anche una studentessa classificatasi al 67esimo posto della graduatoria nazionale.