“Porte scorrevoli”, il 10 giugno il Tar decide su ricorso ex consiglieri Scarabeo e Tedeschi

È stata rinviata al prossimo 10 giugno la Camera di consiglio del tribunale amministrativo regionale che dovrà decidere sul ricorso presentato da Antonio Tedeschi e Massimiliano Scarabeo contro la Regione Molise e il consiglio regionale del Molise. I due ex consiglieri, estromessi sulla base della legge regionale approvata nel 2017, si sono rivolti al Tar per la questione dei consiglieri supplenti in seguito all’azzeramento della giunta dello scorso 17 aprile e alle decisioni conseguenti prese dal governatore Donato Toma.

Discusso il ricorso dei consiglieri surrogati, attesa la decisione del Tar

 

Ora in consiglio regionale siedono assessori che all’occorrenza sono anche consiglieri, nel senso che possono esprimere il loro voto in aula, a differenza di quanto avveniva prima. Con un emendamento votato ad aprile i giochi sono stati modificati in corso, ed è questo che non va giù a Scarabeo e Tedeschi i quali chiedono l’annullamento di queste decisioni e di poter tornare al proprio posto. Il Tar  ha ritenuto di fissare l’udienza in camera di consiglio per il 10 giugno prossimo, sulla base delle norme intervenute a disciplinare le udienze in periodo Covid.

TAR decisione su istanza Tedeschi e Scarabeo