Musica, Maestro! Il saluto della scuola e l’augurio di una felice estate

E’ stato un anno scolastico difficile, inusuale, diverso dal solito. Che ha messo a dura prova alunni, docenti, personale scolastico, genitori. Ma è finito e ora che l’estate è cominciata alcuni dei docenti dell’Istituto Comprensivo Bernacchia di Termoli hanno scelto di salutare gli studenti e le loro famiglia, oltre ai colleghi, con uno strumento che negli ultimi mesi è diventato familiare: il video. Perchè ha avvicinato chiunque, perchè ha permesso ai ragazzi di poter continuare a cantare, lavorare, esercitarsi, per non perdere il filo di ciò che si faceva prima della pandemia. Tanti infatti le attività realizzate con i video da studenti e docenti della classe musicale che hanno permesso ai ragazzi di non abbandonare la loro passione per la musica, dando vita al blog Musica, Maestro!.

Come un diario, con la voce narrante della professoressa Grazia Vetritto e le immagini che partono da quei primi giorni di marzo quando le porte e i cancelli vennero chiusi, si ripercorrono i mesi trascorsi a casa, tra lezioni al computer, compiti, connessioni traballanti e difficoltà tecniche, ma con la voglia di non perdere la quotidianità. “Ce ne andammo in silenzio – racconta – senza un grazie, senza salutare nessuno, abbandonammo i progetti, con i disegni dentro i raccoglitori e tante cose ancora da imparare”.

Adesso, quando ormai la scuola è terminata da alcune settimane ed è proprio notizia di poche ore fa la decisione del Governo di far rientrare a scuola docenti e alunni il 14 settembre, le immagini e le parole ripercorrono mesi difficili, una primavera non vissuta all’aria aperta, un periodo che tutti ricorderemo in video pubblicato sul blog della scuola.

blog scuola bernacchia

Parla ai ragazzi la prof, a nome anche dei suoi colleghi, con le immagini che raccontano di recite, incontri, esercitazioni al piano, esercizi per la voce. Parla a quelli che hanno iniziato il percorso delle scuole medie, a quelli che torneranno e anche a quelli che hanno concluso i loro tre anni nella scuola secondaria di primo grado e si preparano a ripartire da zero con un nuovo percorso scolastico.

Lasciate entrare nelle vostre vite il sole, siate voi la luce dei giorni. Buone vacanze e arrivederci a settembre, torneremo ad abbracciarci più forti domani”.