La provincia d’Italia ‘miracolata’ ha solo 5 casi e Isernia torna ‘Covid-free’. Restano 16 i comuni con contagi

La cittadina capoluogo di Isernia torna 'Covid-free'. L'ultimo cittadino malato è stato dichiarato guarito nelle ultime ore. La provincia intera resta una delle miracolate dal contagio che non ha mai attecchito più di tanto

Isernia è “covid-free” e ad annunciarlo, con una certa soddisfazione, è il primo cittadino Giacomo D’Apollonio.

Ricorderete che per lungo tempo non solo Isernia ma l’intera provincia pentra rimase ‘miracolosamente’ immune dal virus, finendo finanche alla ribalta sulla stampa nazionale. Poi però il Covid arrivò inesorabilmente anche lì. Successe alla fine della seconda decade di marzo, quando ormai praticamente tutta Italia (compresa l’altra provincia molisana) aveva già avuto a che fare con la pandemia.

Isernia come un fortino, il sindaco: “Siamo gli ultimi senza un contagio, ma non durerà”

Nelle scorse ore la notizia: anche l’ultimo contagiato di Isernia-città è guarito. Era il solo rimasto dei pochissimi casi registrati in città durante l’intera pandemia. L’esito negativo del tampone decisivo è stato segnalato ieri al sindaco Giacomo d’Apollonio dai medici dell’Asrem.

E il sindaco oggi scrive: “È un’ottima notizia, anche attesa considerato il trend di questi ultimi giorni di emergenza. È la dimostrazione che i comportamenti collaborativi dei cittadini rispettosi delle regole di prevenzione, insieme all’impegno e alla professionalità degli operatori sanitari, sono stati efficaci per contrastare il virus e limitare al massimo il numero dei contagiati. Però dobbiamo restare ancora vigili e prudenti – ha aggiunto il sindaco –. Ho il dovere di continuare a chiedere agli isernini estrema cautela, nonché l’uso dei dispositivi di protezione individuale e il rispetto dei distanziamenti”.

In provincia di Isernia (dati di ieri alle 18, ndr) restano i 3 casi a Belmonte del Sannio, 1 a Poggio Sannita e 1 a Montaquila. Soli cinque casi, dunque, su un totale di 120 attualmente positivi.

Tolta Isernia e in attesa dei dati che verranno comunicati oggi pomeriggio, restano dunque 16 i comuni in cui si registra almeno un caso di infezione da Sars-CoV-2. E sui complessivi 136 comuni molisani tanti, quasi 100, del virus non hanno avuto esperienza diretta. “Naturale distanziamento sociale” e comuni che sono per lo più piccoli borghi separati da quelli viciniori, hanno detto in tanti commentando quella che per molti è stata la ‘fortuna’ del Molise.

Non è successo esattamente lo stesso nella provincia di Campobasso (il capoluogo stesso fa da traino con gli attuali 86 casi) che in regione la fa da padrone con i suoi complessivi 113 casi. Al momento il cluster più numeroso è quello all’interno della comunità rom, innescato da un funerale lo scorso 30 aprile.