Ripartono le commissioni di invalidità: c’è l’ordinanza. Nuove regole per cinema e discoteche

Dopo il lungo stop dovuto all’emergenza legata al covid 19, riprendono le attività di medicina legale: torneranno in pratica a riunirsi le commissioni Asrem e quelle dei medici autorizzati al rilascio e al rinnovo di patenti di guida, porto d’armi e patente nautica.

A stabilirlo è una delle tre nuove ordinanze firmate questa sera – 10 giugno – dal presidente della Regione Molise Donato Toma che fornisce indicazioni agli ambulatori delle strutture sanitarie e agli studi dei medici autorizzati che dovranno rispettare le misure volte a finalizzare la riduzione del rischio contagio dal virus: ad esempio, le prestazioni potranno avvenire esclusivamente per appuntamento, bisognerà garantire una frequente aereazione e la periodica sanificazione degli
ambienti. Ovviamente occorrerà utilizzare mascherine, guanti e disinfettanti da parte dei sanitari e dei collaboratori.

Anche gli utenti, che non dovranno arrivare 15 minuti prima delle prestazione, dovranno indossare i dispositivi di protezione. E nelle sale di attesa di ambulatori o studi dovrà deve essere garantito il distanziamento di almeno un metro.

Qui l’ordinanza sulle attività di MEDICINA LEGALE in MOLISE

‘Quarantena’ finita quindi per  le commissioni mediche per l’accertamento dello stato di invalidità civile, per i portatori di handicap, le commissioni mediche locali per le patenti speciali. E la notizia farà tirare un sospiro di sollievo ai cittadini che nei giorni scorsi anche a Primonumero avevano lamentato tutte le difficoltà dovute alla paralisi di tale attività.

 

Pratiche per invalidità, ancora tutto fermo e migliaia in attesa. “Mio marito non è un finto malato”

 

Inoltre una delle ordinanze del governatore Toma è un aggiornamento delle linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive, ossia contiene le nuove regole che dovranno rispettare anche cinema e discoteche che riapriranno dal 15 giugno. Qui bisognerà rispettare il distanziamento sociale (se non si fa parte dello stesso nucleo familiare), fornire i locali di igienizzanti e prima dell’ingresso in sala è possibile la misurazione della temperatura. Occorrerà prenotarsi e mantenere per quattordici giorni l’elenco delle presenze.

Nel documento sono previste anche le nuove modalità per le cerimonie. Ovviamente tutto in linea con quanto stabilito dal governo per evitare il contagio da covid-19.

Queste le nuove linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative

Infine il capo della Giunta regionale ha firmato un’ordinanza per regolamentare lo smaltimento dei dispositivi di protezione individuale all’interno delle attività economiche e produttive stabilendo l’obbligo per i titolari di tali attività di posizionare appositi contenitori.

Qui il documento (ordinanza rifiuti dispositivi sanitari)