In garage una serra di marijuana e in casa un autentico laboratorio: arrestato un 38enne

Nella sua abitazione di Guardialfiera la polizia di Termoli ha scoperto una piccola fabbrica dotata di tutte le strumentazioni e ogni bene necessario per produrre il “fumo” da spacciare

Gli agenti del commissariato di Termoli hanno arrestato un 38enne, con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’uomo aveva intrapreso un’attività alquanto redditizia ma illecita: coltivava piante di marijuana in una serra appositamente costruita all’interno del garage della sua abitazione.

Dopo una serie di indagini scaturite da alcune segnalazioni giunte agli uomini del commissariato, gli agenti hanno eseguito una serie di appostamenti. E qualche ora fa hanno bussato all’abitazione dell’uomo per eseguire una perquisizione che ha dato esito positivo: non soltanto la serra, in casa aveva creato un laboratorio vero e proprio.

I poliziotti hanno rivenuto dunque una piccola fabbrica composta da agenti chimici, strumentazioni e ogni altro bene necessario al fine di produrre la sostanza da vendere successivamente sul mercato.

In queste ore, gli uomini della polizia, grazie anche all’intervento di un elicottero, hanno proceduto a sorvolare tutta l’area. Hanno sequestrato la serra e le piante, oltre che tutti gli strumenti rinvenuti. 

L’uomo, con un precedente di polizia giudiziaria per detenzione di armi bianche, pare si fosse organizzato per bene onde evitare controlli e nascondere ad occhi indiscreti il business del quale si stava occupando da qualche tempo per conto proprio.

Portato al commissariato è stato sottoposto a misura cautelare e ristretto ai domiciliari in attesa di essere interrogato.