Bagni vietati sulle spiagge libere, la rabbia dei cittadini. I sindaci: “Sarà per poco tempo” – SPECIALE REGOLE AL MARE

Bagni vietati sui tratti di spiaggia libera della costa molisana. Le ordinanze firmate ieri, 1° giugno, dai sindaci dei quattro comuni costieri (Termoli, Campomarino, Petacciato e Montenero) sono state accolte con sdegno e incredulità dalla popolazione, che sui nostri social – e non solo – si è scatenata in un dibattito acceso su uno dei temi di maggiore portata non solo per il legittimo interesse delle persone ma anche per gli inevitabili risvolti sul turismo. “Così lo ammazzate”, “Non potete fare una cosa del genere”,”Non ci potete privare del diritto a fare il bagno”.

Vero è che i primi cittadini hanno precisato che la limitazione – imposta a loro dire dal fatto che mancano bagnini e rimedi anti covid e pertanto la sicurezza sanitaria obbligatoria in questo momento – è valida solo fino a quando non sarà reperito personale addetto al salvataggio e alla vigilanza in spiaggia, con il compito di far rispettare le distanze. Ma è vero anche che una ordinanza del genere incrocia la rabbia dei tanti che non vedono l’ora di poter frequentare un po’ il mare dopo un lungo e pesante periodo di isolamento.

Reazioni forti quelle che hanno accolto le ordinanze dei sindaci in riferimento al divieto di balneazione sulle spiagge libere, tanto che il primo cittadino di Petacciato Roberto Di Pardo ha deciso di fare alcune puntualizzazioni. “La parte politica, quella amministrativa e quella tecnica di ogni Comune costiero – dichiara il sindaco – stanno collaborando senza sosta per ridurre al massimo i tempi di riapertura delle spiagge libere. I Comuni prima dell’emanazione delle ordinanze dei piani di sicurezza non potevano né programmare né operare”.

 

“In tempi brevissimi – sintetizza Di Pardo, che ha voluto spiegare la situazione nella quale il suo Comune si è trovato – sarà rimosso questo divieto con l’attivazione del servizio di salvataggio e con l’apposizione di cartelli di pericolo dove non sarà possibile garantire questo servizio, così come messo in atto nelle stagioni balneari degli anni scorsi”.

Vietato fare il bagno in spiaggia libera: mancano bagnini e rimedi anti Covid

La stagione balneare dunque può partire regolarmente nei lidi ma sugli arenili non in concessione bisogna aspettare. Per ora le spiagge si possono frequentare ma senza fare il bagno. 

Stagione balneare, oggi si parte. Massimo 4 persone sotto l’ombrellone al lido, attese regole per le spiagge libere ma controllare tutto sarà impossibile