Quantcast

Fermato dalla Polizia, si spoglia nudo davanti agli agenti: denunciato un argentino

L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, ha dato in escandescenze davanti alla richiesta dei documenti e dopo aver insultato i poliziotti ha finito col denudarsi. Scene disdicevoli in piena movida durante il sabato sera

Fine settimana movimentato a Campobasso. Durante i controlli per la movida non sono mancate verifiche e accertamenti non soltanto per il rispetto del divieto di assembramento ma anche per giovani chiassosi che – perlopiù nel centro storico del capoluogo – hanno provocato richieste di intervento al 113 da parte di cittadini esasperati.

Così sabato notte gli agenti delle volanti che pattugliavano il centro cittadino, sono intervenuti all’altezza della chiesa di San Leonardo dove c’era un gruppo di giovani che stava facendo baccano.

In particolare uno di loro era in evidente stato di ebbrezza tanto da indurre gli agenti a richiamarlo alla calma e possibilmente a fare rientro presso la sua abitazione.

Il giovane, di origini argentine, ha risposto picche.

Quindi fermato, avrebbe dimostrato immediatamente la propria contrarietà a fornire i documenti, contestando l’operato dei poliziotti. Nel corso del controllo l’uomo si è quindi svestito fino a denudarsi completamente rimanendo così per qualche secondo davanti agli agenti con frasi di provocazione. Invitato dagli agenti a rivestirsi nonostante l’atteggiamento provocatorio, gli agenti lo hanno invitato a mostrare i documenti ma l’argentino ha continuato a inveire e ad avere un comportamento aggressivo tanto che i poliziotti erano costretti ad accompagnarlo in questura.

L’uomo segnalato e ascoltato negli uffici di via Tiberio per i fatti di cui si era protagonista è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per gli contrari alla pubblica decenza.