Estate termolese, spiraglio per sagre e teatro. Sì a luminarie e drive-in sul lungomare foto

Film all’aperto da vedere in auto, il Comune pensa a via Vespucci sul litorale nord. C’è speranza per le tradizionali feste mangerecce che caratterizzano il periodo estivo e in particolare la Sagra del pesce di fine agosto

Non è detta l’ultima parola per l’Estate termolese. Il miglioramento delle condizioni legate all’emergenza sanitaria si sta rivelando decisivo per l’organizzazione di eventi della tradizione come le sagre e interessanti novità come il cinema Drive-in.

C’è una speranza aperta infatti per rivedere anche quest’anno almeno qualcuno dei consueti appuntamenti dell’Estate termolese. La Sagra del pesce, ad esempio, potrebbe ottenere il via libera dopo la pubblicazione delle Linee Guida della Conferenza delle Regioni sulle regole da attuare per tenere fiere e sagre.

Le norme indicate dalle Regioni infatti ricalcano le regole già stabilite per altre attività: distanziamento fisico, misurazione della temperatura all’ingresso, posti contingentati, obbligo di registrazione e conservazione dei nominativi dei presenti, utilizzo della mascherina.

sagra-pesce-frittura-157365

Adesso sta quindi agli organizzatori se il gioco vale la candela, o meno prosaicamente se i costi dell’organizzazione, con l’aggiunta di sanificazioni e provvedimenti vari, sono sopportabili per dare vita anche quest’anno agli eventi mangerecci che attirano persone dai paesi e dalle regioni limitrofe. A Termoli l’attenzione è puntata essenzialmente sulla Sagra del pesce che si svolge a fine agosto.

Essendo un evento che si può svolgere in uno spazio delimitato ma all’aperto, le possibilità esistono tutte e in Comune si sta vagliando l’opportunità di realizzare l’evento. Stesso discorso per quelle iniziative che hanno la possibilità di regolamentare spazi e presenze. Esclusi al momento altri eventi di grande partecipazione popolare come la processione in mare o l’Incendio del Castello.

L’Estate termolese appesa a un filo: niente sagre né concerti. Processione in mare per pochi intimi

Ma non è l’unico degli spiragli che il calo dei contagi e dei ricoveri fornisce agli organizzatori degli eventi, visto che si sta lavorando anche per degli spettacoli al Teatro Verde all’interno del parco comunale. Il direttore di Frentania Teatri, Giandomenico Sale, è al lavoro per tentare di organizzare degli spettacoli, tenendo ben presente che i posti a sedere andranno notevolmente diminuiti rispetto alla normale capacità.

Moby Dick Teatro Verde

Verranno montate anche le consuete luminarie che l’anno scorso furono ammirate da tantissimi visitatori su corso Nazionale e altre zone del centro cittadino.

Una delle novità è invece rappresentata dalla scelta del cinema Drive-in, cioè proiezioni di film su megaschermi, cui poter assistere comodamente seduti nella propria auto e quindi a debita distanza dagli altri per evitare assembramenti. Il Comune aveva dapprima pensato a piazza del Papa come area adatta per le proiezioni, ma questo luogo presenterebbe una serie di problemi e dovrebbe essere scartato.

parcheggio lungomare nord termoli

La preferenza dovrebbe andare a via Amerigo Vespucci, vale a dire la parte ‘nuova’ del lungomare nord, all’altezza dei lidi ‘Le Dune’ e ‘Il Pirata’, dove per altro sono stati organizzati in passato dei concerti. Sono 4 le date individuate, in 4 diversi sabato sera di luglio. Al vaglio tutte le opzioni prima della gara pubblica per individuare il privato che possa organizzare il tutto per un’estate diversa, ma non per questo senza divertimento.