Quantcast

Discarica abusiva nel dirupo: trovati oli esausti e vernici. Altre analisi per capire se c’è eternit

Accertamenti di Polizia Locale di Campomarino e Arpa Molise sull'area sequestrata il 25 maggio in contrada Arcora

Oli esausti e vernici, materiali altamente inquinanti e che andrebbero smaltiti secondo particolari procedure. Invece sono stati gettati all’aria aperta, in una vasta discarica abusiva a cielo aperto, quella sequestrata lo scorso 25 maggio dalla Polizia Locale di Campomarino in contrada Arcora.

Stamattina gli agenti della Municipale sono tornati sul posto assieme agli ispettori dell’Arpa Molise. Hanno quindi iniziato il campionamento di quell’ammasso di rifiuti che sembra proprio scaricato tramite un camion o un altro mezzo pesante che abbia gettato in quel dirupo il suo carico di rifiuti, a prima vista costituito da immondizia domestica, vecchi mobili, pneumatici, materassi e scarti edili.

polizia locale Campomarino analisi rifiuti discarica

Le prime analisi sul posto hanno accertato la presenza di vernici e oli esausti, mentre si dovrà attendere le analisi più approfondite per capire se fra i rifiuti abbandonati ci sia anche dell’eternit. Se così fosse, l’area di contrada Arcora sarebbe stata intossicata da chissà quando con particelle di amianto disperse nell’ambiente quando le lastre di eternit si frantumano.

L’area sotto sequestro è costituita da un vecchio scavo edilizio delle dimensioni di 30 metri per 20 e profonda 4 metri. Il reato ipotizzato è quello di abbandono di rifiuti e le indagini proseguono contro ignoti.

Dirupo trasformato in discarica illegale, ancora veleni nelle campagne bassomolisane. Forse rifiuti scaricati da un camion